LA MOVIOLA. Orsato, che confusione! Giallo eccessivo a Lulic, e su Caicedo…

LAZIO FIORENTINA MOVIOLA – Finalmente si rivede la Lazio. Dopo le deludenti prestazioni contro la Roma e l‘Eintracht, la squadra di Inzaghi reagisce pur vincendo di misura all’Olimpico contro una buona Fiorentina: decisivo, ancora una volta, il solito Ciro Immobile. Rivediamo tutti gli episodi dubbi del match, arbitrato dal sig. Orsato.

PRIMO TEMPO

8′ pt – Benassi atterra Leiva, fischi da parte del pubblico biancoceleste che reclama un fallo che l’arbitro non segnala;

18′ pt – Caicedo cerca la conclusione, Lafont respinge il destro di prima intenzione ma l’arbitro aveva già interrotto il gioco per fuorigioco del biancoceleste;

20′ pt – Ancora Caicedo, ancora Lafont che risponde ma anche in questo caso Orsato interrompe per fuorigioco;

22′ pt – Intervento falloso (presunta sbracciata) di Parolo per Gerson, l’arbitro fischia la punizione in favore degli ospiti. Dopo aver consultato il Var, Orsato decide giustamente di non sanzionare il calciatore;

27′ pt GIALLO LULIC – Contrasto tra Lulic e Milenkovic, il biancoceleste cerca la palla e colpisce accidentalmente il viola: cartellino giallo eccessivo.

28 pt – Lafont in uscita cerca palla ma frana su Leiva che cade a terra e sanguina dalla bocca. L’Olimpico reclama una punizione, ma Orsato dopo aver consultato il Var lascia proseguire il gioco reputando dinamico il movimento del portiere viola: il direttore di gara avrebbe dovuto concedere un calcio di punizione a favore dei padroni di casa.

33′ pt – Hugo ferma Immobile in area, Orsato non fischia nulla: il viola colpisce la palla.

34′ pt – Secondo giallo della gara all’indirizzo di Caicedo per fallo su Gerson;

35′ pt – Intervento falloso di Pjaca su Immobile, il croato rimedia il terzo cartellino della gara e fa guadagnare un calcio di punizione ai padroni di casa;

43′ pt – Caicedo reclama una evidente trattenuta da parte di Gerson durante una rocambolesca azione davanti la porta di Lafont. Orsato lascia proseguire il gioco anche se ci sono gli estremi per il calcio di rigore.

44′ pt – Intervento falloso di Acerbi in ritardo su Simeone, in posizione di fuorigioco. Pezzella reclama con Orsato che consulta il Var, ma non c’è nulla: il gioco prosegue, il fallo del difensore poteva essere sanzionato con il cartellino giallo ma non con il rigore richiesto dai viola;

45′ pt – 3′ minuti di recupero;

45’+3′ – Ammonito Gerson per simulazione;

45’+3′ – Termina il primo tempo di Lazio-Fiorentina sul parziale di 1-0 per i padroni di casa: squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO 

47′ st – Contatto di gioco tra il già ammonito Caicedo e Biraghi, Orsato lascia proseguire il gioco;

52′ st – Fallo di Marusic su Simeone: cartellino giallo per il biancoceleste;

68′ st – Ammonito Correa per simulazione;

70′ st – Hugo stende vicino l’area Correa, Orsato sanziona il calciatore della Fiorentina solo con il cartellino giallo dato che, a detta sua, non si tratta di una chiara occasione da gol;

82′ st – Giallo a Strakosha per perdita di tempo;

90′ st – 4′ minuti di recupero;

90’+4′ – Termina il match all’Olimpico: la Lazio torna alla vittoria, conquistando davanti al suo pubblico tre punti fondamentali.

A.M.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.