LA MOVIOLA. Rocchi arbitra all’inglese, nessun giallo pesante. Il VAR (e il buon senso) sorridono alla Lazio

UDINESE LAZIO MOVIOLA – Dopo i passi falsi di Roma ed Inter, la Lazio cerca i tre punti ad Udine per tornare nuovamente protagonista nella lotta per un posto in Champions League. Per l’occasione è stato designato uno degli arbitri più esperti, Gianluca Rocchi di Firenze: il fischietto toscano incrocia i biancocelesti per la 38esima volta in carriera. Al VAR, Abisso. Il direttore di gara adotta il metodo inglese lasciando correre su parecchi contatti e favorendo la continuità del gioco. Il VAR sorride (finalmente) ai biancocelesti: il gol del momentaneo pareggio di Immobile ha bisogno della conferma della tecnologia per essere convalidato. Nella ripresa nessun episodio particolare, Immobile e Luis Alberto, diffidati, evitano sanzioni che avrebbero impedito loro di giocare il derby.

PRIMO TEMPO

12′ GOL LASAGNA – Larsen riceve palla sull’out di destra e crossa in area per Lasagna che di testa anticipa Bastos e segna il gol del vantaggio: il laterale, autore dell’assist, era in posizione regolare, nessun fuorigioco.

25′ GOL IMMOBILE – La Lazio pareggia i conti alla ‘Dacia Arena’ grazie a Ciro Immobile che da centro area batte Bizzarri: l’Udinese protesta per un fallo ad inizio azione di Marusic. Il montenegrino aveva recuperato palla su Jankto con un contrasto deciso e Rocchi aveva lasciato proseguire: il VAR conferma la decisione dell’arbitro e convalida il gol. L’entità del contatto rimane dubbia, per una volta sembra aver avuto la meglio il buon senso: erano passati diversi secondi tra l’episodio ed il gol e, inoltre, la decisione calza con il metodo adottato da Rocchi per la partita.

45′ – 1 minuto di recupero.

SECONDO TEMPO 

6′ CONTATTO ANDERSON-SAMIR – Bel dribbling di Felipe Anderson su Samir che al limite dell’area mette il corpo per fermare l’avanzata del brasiliano: il fallo c’era, Rocchi non lo segnala.

28′ AMMONIZIONE CAICEDO – Balic controlla il pallone sulla trequarti e si coordina per concludere in porta ma Caicedo corre verso di lui e lo travolge: Rocchi fischia fallo ed estrae il cartellino giallo per il numero 20 della Lazio. A velocità naturale il contrasto sembrava più ruvido, forse la sanzione poteva essere non data.

35′ FUORIGIOCO CAICEDO – Milinkovic trova una verticalizzazione geniale per Caicedo che s’invola indisturbato verso la porta di Bizzarri ma il guardalinee alza la bandierina: fuorigioco dell’attaccante biancoceleste, segnalazione corretta.

45′ – 5 minuti di recupero.

48′ AMMONIZIONE MURGIA – Murgia prova a fermare De Paul pronto a ripartire in contropiede, l’attaccante sposta il pallone e il laziale frana sull’avversario: ammonizione da regolamento.

Marco Barbaliscia

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.