Arsenal – Lazio 2-0: arriva contro gli inglesi la prima sconfitta pre-campionato

ARSENAL LAZIO SCONFITTA – Arriva la prima sconfitta in pre-campionato per la Lazio di Simone Inzaghi. A Stoccolma l’Arsenal ha la meglio su una Lazio che ha saputo tenergli testa nel primo tempo, gettando la spugna poi però nel secondo dopo il raddoppio degli inglesi. Ora la Lazio finirà il suo ritiro in Germania dove avrà modo di affrontare il Borussia Dortumnd come ultima amichevole estiva prima dell’inizio ufficiale del campionato.

COME È SCESA IN CAMPO LA LAZIO – Simone Inzaghi ha schierato dal primo minuto, questa sera, l’undici che i biancocelesti avevano schierato in partenza la settimana scorsa nel test match contro la Spal, partita indicativa poiché contro una squadra di Serie A. Con Proto in porta; Wallace, Acerbi e Radu a comporre la retroguardia a tre; Basta, Parolo, Leiva in cabina di regia, Murgia e Lulic nel folto centrocampo a cinque; infine la coppia d’attacco composta da Luis Alberto e Caicedo.

PRIMO TEMPO – Nei primi minuti di gara è l’Arsenal a fare la partita anche se non crea molte occasioni che mettono in difficoltà Proto. È infatti la Lazio ad avvicinarsi per prima al vantaggio al minuto 16 con Caicedo, sprecando però malamente un rigore in movimento. La Lazio non fa in tempo a disperarsi per l’occasione sprecata dal suo attaccante che deve assistere al vantaggio dell’Arsenal. Azione sulla sinistra di Iwobi, palla al centro che colpisce il palo, con Nelson che deve solo spingerla in rete. Da segnalare il fuorigioco da parte di Nelson non segnalato. La squadra di Simone Inzaghi non si scoraggia e cerca fin da subito il pareggio. La più grande occasione per rimettere le cose in pari arriva al minuto 31 con Luis Alberto che con un pallonetto batte il portiere dei Gunners, trovando però la traversa a negargli la gioia del gol.

SECONDO TEMPO – Parte bene la Lazio nel secondo tempo con la grandissima occasione di Parolo che dopo l’ottimo assist di Murgia calcia al lato di poco al minuto 49. Nonostante questo la Lazio non riesce a trovare il gol del pari fino alla girandola di cambi che caratterizza questa seconda frazione di gioco. Ma prima che Simone Inzaghi rivoluzioni per dieci undicesimi la sua formazione, Aubameyang entrato all’inizio del secondo tempo mette il suo sigillo sulla gara, siglando il gol del raddoppio al 64′. Da li fino alla fine della gara da segnalare sono tanti cambi da una parte e dall’altra che però non cambiano l’esito della stessa.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.