Luca Toni: “Immobile unico che gioca in grande squadra, nazionale deve lavorare tanto”

LUCA TONI ITALIA LAZIO NAZIONALE – Sono parole piene di amarezza quelle rilasciate da Luca ToniQS-Sport a proposito delle prestazioni dell’Italia nelle due partite di Nations League. Soprattutto da colui che nel 2006, con la maglia azzurra, alzò la coppa al cielo insieme ai suoi compagni portando a casa la quarta Coppa del Mondo. Così l’ex centravanti del Palermo ha chiarito che il problema della nazionale non riguarda solo la parte offensiva. inoltre consiglia a Mancini di focalizzarsi su un gruppo di lavoro e far maturare esperienza a quest’ultimo. Infine sottolinea che l’unico attaccante che milita in una grande squadra è Immobile con la Lazio.

LE PAROLE DI LUCA TONI – “Ho visto le due gare, e soprattutto in quella contro il Portogallo mi sembra che abbiamo fatto davvero poco. Il problema del gol? Non è solo un problema di attaccanti, è un discorso generale di gioco che non crea occasioni. Poi è chiaro che Mancini ha ragione: bisognerebbe cambiare le regole per far giocare di più gli italiani. Ma sono anni che che lo diciamo e non cambia mai niente. Il problema è che manca il confronto a livello internazionale, quello che ti fa crescere. Quante punte dell’Italia giocano in squadre che lottano per vincere? Forse solo Immobile con la Lazio, gli altri non hanno esperienza di confronti europei, che è quella che conta. Di sicuro dobbiamo lavorare tanto, e se posso dare un consiglio a Mancini, anche se lui ovviamente è molto più esperto di me, punterei su un gruppo e farei fare esperienza a quello, senza rivoluzioni continue. Non possiamo andare in giro a fare figuracce, quando giochi per l’Italia non è mai un’amichevole”.

LA LAZIO E IMMOBILE – “Grandi attaccanti a digiuno di gol? Io non mi preoccuperei per questo alla terza giornata. È bello avere gente che si diverte a fare assist come fossero gol. Per esempio? La Lazio ha Milinkovic e Luis Alberto, e la scorsa stagione anche Felipe Anderson, per i quali è un piacere permettere agli altri di segnare. Immobile sotto questo punto di vista è un centravanti fortunato”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.