Matri: “Meritavamo di più, ma oggi serviva una prova di personalità”

Pubblicato il 18/10 alle ore 17.45

INTERVISTE POST GARA – Una sconfitta che brucia quella di Reggio Emilia, soprattutto per come arriva. Un rigore dubbio, la Lazio che cerca il gol ma non lo trova, poi il raddoppio. Partita che lascia delusi i biancocelesti, a cui non basta la rete del 2-1 firmata da Felipe Anderson. Al termine della gara, ha commentato la prestazione della Lazio, Alessandro Matri

MATRI A LAZIO STYLE

Sconfitta immeritata?

“Avevamo in mano la partita secondo me. Il rigore ci ha penalizzato, poi il 2-0. Siamo andati sul 2-1, ma non siamo più riusciti a riprenderla, peccato, avremmo meritato di più”

Poche occasioni da gol? Cosa manca alla Lazio?

“Non è colpa della sfortuna, abbiamo creato tanto e dovevamo finalizzare. Dire adesso cosa ci manca non saprei dirlo, ma non bisogna criticare perché abbiamo fatto vedere un buon gioco”

Mancano tanti giocatori importanti, bisogna mostrare più personalità?

“Oggi serviva una prova di personalità. Vincere oggi sarebbe stato un segnale importante al campionato. Forse manca questo: quando veniamo da un periodo buono dobbiamo dare più spinta e dare la sterzata decisiva. Era il momento giusto per continuare a vincere. Ora uniremo la forza dei giovani e di quelli più esperti per provare a dare qualcosa di più”

Alla Lazio ti sei subito inserito bene..

“Sono giocatori che già conoscevo, di ottima qualità. Giocare con loro è sempre più facile e più passa il tempo più crescerà la sintonia”

Come stai fisicamente?

“Sto bene, è tanto che non gioco una partita e per prendere la condizione c’è bisogno di tempo. Oggi mi sentivo bene, ma purtroppo è finita così. Le partite ravvicinate aiuteranno a recuperare la forma migliore”

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.