MINALA: “A Bari sono cresciuto molto, ma il mio futuro lo deciderà la Lazio”

NOTIZIE LAZIO – Alla vigilia della sfida tra Bari e Latina, gara che ha deciso con un gol all’andata (il suo primo nella serie cadetta, ndr), Joseph Marie Minala prende la parola in conferenza stampa: All’andata ero soddisfatto perché portammo a casa la vittoria grazie al mio gol. In questi giorni stiamo lavorando con l’obiettivo di fare bene a Latina. Per noi sarà una partita importante. Ho notato che la sfida tra queste due squadre è diventato una specie di derby, Romizi e Sciaudone mi hanno raccontato della storia dello scorso anno. Andiamo lì per poter fare risultato e senza pensare a possibili miracoli”. Oltre a quella rete ne sono arrivate altre due che hanno impreziosito le sue 17 presenze con la maglia dei Galletti: “Non è momento di fare bilanci, li farò alla fine. Ho sempre cercato di dare il mio contributo, sono sempre stato sul pezzo. Ad ogni modo, sono contento sotto tutti i punti di vista, la società ed i compagni mi hanno accolto bene. Non mi preoccupa come aver giocato, l’importante è aver fatto esperienza ed acquistare consapevolezza nei propri mezzi per riuscire ad esprimermi meglio nei prossimi anni. Personalmente ho scoperto che posso competere in un campionato come questo. Sto scoprendo ruoli che non ho mai fatto. Devo migliorare nella fase difensiva e di non possesso ma è difficile visto che ho fatto sempre il trequartista. Ammetto che a volte ho peccato d’impulsività. Ad esempio col Bologna volevo far bene, la voglia di segnare, la troppa foga mi ha penalizzato e ho preso un cartellino rosso evitabile”. La chiusura, infine. è dedicata al futuro: Bari mi ha dato tanto, tutto quello che speravo di acquisire. I risultati non sono stati quelli che ci aspettavamo ma personalmente sono cresciuto. Ora penso solo a finire il campionato col Bari. Poi il mio futuro lo deciderà la Lazio”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.