Onofri: “Il Var è una delusione, rispetto all’anno scorso le cose sono peggiorate”

ONOFRI VAR – Milan-Lazio ha lasciato con se molte polemiche, tra cui quelle riguardo la direzione arbitrale. L’ex calciatore Onofri, intervenuto ai microfoni della radio ufficiale biancoceleste, ha parlato così del Var e del suo utilizzo.

VAR – “Il VAR è una delusione, ci si aspettava qualcosa di più valido e positivo e invece stiamo andando in senso contrario. Una volta si diceva che c’era sudditanza psicologica da parte degli arbitri, ma potevano essere difesi dalla difficoltà che comporta prendere certe decisioni, sul campo, nel giro di un secondo. Adesso invece quando vai a rivedere certi episodi al monitor non puoi sbagliare, così si perde tutto quello che di buono può dare il VAR”.

DIFFERENZA SCORSO ANNO – “Rispetto all’anno scorso le cose sono addirittura peggiorate, parlo in senso generale e non di penalizzazioni a singole squadre. Chi fa le regole deve dare una mano agli arbitri: devono essere chiare, nitide e senza possibilità di interpretarle commettendo errori. Purtroppo però chi fa le regole non capisce niente di calcio. Per esempio, per i falli di mano, non si riesce a capire quale sia la dinamica dello spostamento di un braccio congruente al movimento del resto del corpo. Il fallo di mano non può essere sempre fischiato, le braccia fanno parte del corpo e servono per darsi equilibrio, soprattutto quando il tocco con la mano avviene a distanza ravvicinata non dovrebbero essere assegnate punizioni o rigori. Almeno per il fallo da ultimo uomo non si dà più il rosso, è stato l’unico cambio positivo. Il gioco deve avere regole precise e giuste, che poi vanno interpretate in modo univoco”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.