POLI: “Mi auguro una LAZIO più propositiva, presto per dire dove può arrivare”

NOTIZIE LAZIO – Fabio POLI, biancoceleste dal 1985 al 1987, ex attaccante della LAZIO del -9, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 per presentare la sfida tra Chievo e Lazio.

Queste le sue parole: “Mi auguro di vedere una Lazio più propositiva rispetto a quella vista contro la Juve. Troppa confusione in campo, la squadra si è fatta affossare troppo facilmente anche se si affrontava un avversario fortissimo. Ho visto degli errori difensivi troppo grossolani, in particolare il ritardo di Cana sul raddoppio e anche in occasione del vantaggio di Pogba la difesa era sistemata male”.

Poi continua sulla difesa: “Sicuramente ci sono dei problemi ancora in difesa. Mi sembra che si curi molto di più oggi la fase offensiva, nell’idea che è meglio perderne una e vincerle due piuttosto che fare tre pareggi.”

E sulle altre squadre afferma: La Lazio può far bene, se guardiamo le avversarie sono tutte alla portata, ovviamente eccetto le prime due. Il Napoli è devastante lì davanti, ma in difesa ha le sue lacune ancora irrisolte. La Roma ha un grande potenziale, mentre la Lazio da questo punto di vista è ancora tutta da scoprire. A livello difensivo però deve subire meno gol, mi sembrano che si commettano ancora errori difensivi assurdi. Ha le potenzialità per fare un grande campionato, ma al momento credo sia presto per dire che possa arrivare terza. A livello di stimoli è ancora più difficile a volte. Sono tutte organizzate e predisposte alla corsa. Qualitativamente la Lazio è superiore, ma se non ci mette quel qualcosa in più può andare in difficoltà. Sono gare che possono complicarsi da un momento all’altro e occorre essere concreti”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.