PRIMAVERA. MILANI: “Fortunato ad essere vivo, la JUVENTUS deve avere paura di noi”


NOTIZIE LAZIO – Simone Milani, giovane attaccante della Primavera biancoceleste, qualche mese fa è stato vittima di un incidente stradale ed è lontano dal campo di gioco da molto tempo. Il ragazzo è pronto a rientrare ed è stato raggiunto dai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 per commentare la sua situazione:

Chi è Simone Milani?

 “Sono nato a Roma nel ’96. Sono uno dei più anziani della primavera di quest’anno. Sono cresciuto vicino Fregene.”

La tua storia nella Lazio?

“E’ il 7° anno che sono alla Lazio, è stato un lungo cammino che sta continuando. L’anno scorso ho finito nel peggiore dei modi, ho avuto un incidente. Mi auguro di iniziare al meglio il nuovo anno.”

Sugli infortuni della Primavera.

“E’ stata un po’ una sfortuna nostra, i più giovani hanno colto l’attimo e stanno facendo bene. Siamo partiti un po’ male, gli innesti nuovi stanno facendo bene e ora stiamo facendo un buon campionato.”

Sul suo incidente.

“Ero uscito con un amico per una serata tranquilla, è stata una tragedia, ma sono fortunato ad essere vivo. L ho scampata, mi ha compresso la stagione ma lotto per rientrare al meglio.”

Futuro nella Lazio?

“Volevo smentire notizie di squadre che vogliono portarmi via, Voglio giocare e siamo tanti, Il mister mi ha detto che avrò poco spazio, io cercherò di dare il massimo fino alla fine e poi si vedrà. Lavorerò duro per guadagnare spazio, se non giocherò rimarrò a testa alta. Sono molto legato alla società e la ringrazio per essermi stata vicina in questi lunghi mesi. Ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicino e mi hanno aiutato a rimettermi in carreggiata.”

Sulla sfida di Coppa Italia contro la Juventus.

“La vedo bene, siamo un’ottima squadra e miglioriamo giorno dopo giorno, penso di potercela fare insieme al gruppo e superare la Juve. Noi siamo i campioni in carica e loro dovranno batterci e fare la partita”.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.