REJA ‘attacca’ PETKOVIC. “Ho fatto meglio io. E CANDREVA è arrivato…”

(getty images)
(getty images)

NOTIZIE SS LAZIO- Intervenuto ai microfoni di ‘Radio Manà Sport’ l’ex tecnico della Lazio Edy REJA parla della Lazio e si toglie alcuni sassolini dalla scarpa. Queste le sue parole:Petkovic ha avuto un buon impatto con la Serie A e bisogna fargli i complimenti. Tuttavia poteva e doveva centrare il terzo posto. Nonostante abbia usato il mio lavoro e la mia squadra, l’organico avuto era nettamente migliore del mio, soprattutto a livello numerico, ma io ho fatto meglio di lui. Ho compiuto un mezzo miracolo in due anni e mezzo, ma ho ricevuto tante critiche immeritate. Ho fatto i conti con tanti infortuni e con le cessioni di gennaio mi sono ritrovato senza squadra: per fortuna arrivò Candreva su mia insistenza. Reja sottolinea che le sue successive dimissioni furono dovute al “disaccordo con la societa’ dopo le partenze di Cisse’, Sculli, Cavanda, Stendardo, Foggia a fronte di nessun arrivo, a parte l’ex centrocampista del Cesena che in quel momento nemmeno giocava“. Il tecnico goriziano poi aggiunge: “Bastava la permanenza di Floccari o il rientro di Klose un mese prima e saremmo giunti al nostro traguardo, la qualificazione in Champions League che anche la Lazio nella prossima stagione puo’ e deve assolutamente centrare. Spero sia la volta buona…   Elez e Vukusic? Li conosco avendo allenato in Croazia, non sono ancora maturi per la Lazio. Zarate? Deve farsi un esame di coscienza: la colpa non può essere di tutti gli allenatori che ha avuto”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.