Chinaglia ora riposa col “papà“

messa chinaglia chiesa cristo re

RASSEGNA STAMPA SS LAZIO – Un altro miracolo, come quello del primo scudetto biancoceleste. Come ricorda Leggo (E.Sarzanini), la banda del’74 ha colpito ancora, riuscendo a riportare la salma di Giorgio Chinaglia in Italia per farlo riposare al fianco di Tommaso Maestrelli, l’indimenticato allenatore di quella incredibile Lazio. La riunione tra Long John e il suo mondo è avvenuto ieri alla chiesa del Cristo Re, tramutata in stadio per un giorno con i tifosi che intonavano senza sosta «Giorgio Chinaglia il grido di battaglia», quello che ogni domenica accompagnava le sue gesta sul prato dell’Olimpico. Con loro anche Giorgio Jr, arrivato a Roma con le sorelle Stephanie e Cinzia e alla prima moglie del calciatore, Connie Eruzione che ha consumato un lungo abbraccio con uno dei figli di Maestrelli, Massimo. Chinaglia a fine giornata ha potuto riabbracciare il suo ‘Maestro’:  «È un lieto fine di una storia molto triste – spiega Massimo Maestrelli -. Si adoravano, poche persone si sono amate come loro due».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.