CONSIGLI PER GLI ACQUISTI. LAZIO. Sarzanini: “Vedrei bene Ogbonna, Nainggolan e Yilmaz”

I TRE NOMI DI…ENRICO SARZANINI. Il giornalista di Rds e di Leggo consiglia i tre nomi alla società capitolina…

Quarto appuntamento della nuova rubrica della redazione di Sportnews.eu. Ogni giorno ci occuperemo di contattare in esclusiva un giornalista del panorama calcistico italiano chiedendogli TRE NOMI da consigliare ad una squadra del nostro campionato.

Oggi tocca a ENRICO SARZANINI,  giornalista di RDS e di Leggo, che consiglia alla Lazio tre colpi importanti, uno per reparto, per fare il definitivo salto di qualità:

“Ti dico OGBONNA del TORINO per l’attacco, NAINGGOLAN del CAGLIARI e centrocampo e in attacco è un po’ più difficile, ma concordo con la società e punto su YILMAZ. L’ho visto solo un paio di volte, ma colleghi che lo conoscono mi dicono sia veramente forte”.

LE BIOGRAFIE DEI TRE CALCIATORI

ANGELO OBINZE OGBONNA

  (getty images)

Straordinarie doti fisiche e ventitre anni appena compiuti con un futuro roseo davanti a lui, questo e molto altro è Angelo Ogbonna. Il difensore del Torino è nato a Cassino in provincia di Frosinone da genitori nigeriani. Il fisico imponente attirano l’attenzione della società granata che a 14 anni lo rileva dal Frosinone nel 2002.  Con i piemontesi fa la trafila giovanile fino al 2006 qundo esordisce in prima squadra raccimolando 4 presenze. L’anno successivo va in prestito in Serie C al Crotone per una stagione prima di fare ritorno al Torino. Tra le fila granata guadagna via via spazio diventando titolare innamovibile e attirando le attenzioni delle big italiane ed europee. Nel 2009 viene convocato anche dalla nazionale nigeriana, ma rifiuta nella speranza di indossare la maglia azzurra. Desiderio che si avvera con Cesare Prandelli nel 2011 che li inserisce prima nelle amichevoli di preparazione all’Europeo e poi nella lista dei 23 per la manifestazione. Le big sognano di strappare l’italonigeriano al Toro, ma il presidente Cairo lo ha blindato rnnovandogli, lo scorso febbraio, il contratto fino al 2016 e chiedendo più di dieci milioni per il suo cartellino.

RADJA NAINGGOLAN

(getty images)

E’ un centrocampista nato ad Anversa da genitori indonesiani il 4 maggio del 1988. Cresce tra le fila delle giovanili del Germinal Beerschot. Tra le fila della squadra belga attira le attenzioni del Piacenza che nel 2005 lo porta in Italia. Resta nella società lombarda fino al 2010 collezionando 71 presenze totali e 4 gol. Nel gennaio 2010 il Cagliari lo preleva in prestito con diritto di riscatto che esercita sulla metà del cartellino nell’estate dello stesso anno. I sardi credono nel calciatore belga e nel gennaio del 2011 riscattano anche la seconda metà del suo cartellino. Le sue prestazioni e le sue qualità attirano le attenzioni di grandi club con molte big, in particolare del mercato russo, pronte ad accaparrarselo. E’ nel giro della Nazionale belga e la sua valutazione, che a gennaio sfiorava i 15 milioni, è scesa intorno ai 10 milioni.  E’ un centrocampista bravo negli inserimenti e bravo nei tiri dalla distanza. Abbina qualità e quantità e garantisce muscoli e tecnica alla sua squadra.

BURAK YILMAZ

 (getty images)

E’ in cima alla lista dei desideri di Petkovic per diventare la spalla di Miroslav KLOSE. Burak YILMAZ è un attaccante turco che milita nel Trabzonsopor. E’ nato ad Adalia in Turchia il 15 luglio 1985. E’ cresciuto calcisticamente nell’Antalyaspor con cui esordisce in prima squadra a 17 anni. Nel 2006 inizia a girare il paese balcanico e veste le maglie di Besiktas, Vestel Manisaspor, Fenerbahce e  ‘Eskişehirspor. Le premesse da adolescente non vengono pienamente rispettate fino al 2010 quando finisce al Trabzonspor. Vive una seconda giovinezza realizzando 55 gol in 75 presenze in due stagioni e mezzo. Le sue reti a raffica hanno catturato le attenzioni di Sunderland, Tottenham, Olympique Marsiglia e Atletico Madrid, oltre a quelle della Lazio. E’ una seconda punta bravo negli inserimenti, veloce e imprevedibile con un incredibile fiuto del gol.  La Lazio deve fronteggiare aversari ostici e sta cercando di trovare un accordo  con il manager del calciatore per regalare al neo tecnico la punta dei suo desideri.

RUBRICA A CURA DI

Antoniomaria Pietoso

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.