IL MESSAGGERO. Sviene in campo, attimi di paura

IL MESSAGGERO. Sviene in campo, attimi di paura

Una sintesi dell’articolo de Il Messaggero. Pomante della Nocerina in ospedale: per fortuna solo un colpo di frusta…

(getty images)

Attimi di tensione e tanta paura. A una settimana dalla morte in campo di Piermario Morosini. Ieri la B ha tremato ancora, ha vissuto un altro pomeriggio drammatico,stavolta per fortuna risolto con un sospiro di sollievo. Al 47′ dell’incontro tra la Nocerina e la Reggina,ilgiocatore Marco Pomante, difensore della squadra di casa, si è accasciato a terra a centrocampo senza aver apparentemente riportato scontri di gioco. I compagni hanno richiamato immediatamente l’attenzione dell’arbitro, poi è giunta una barella e il giocatore è stato trasportato di corsa in ambulanza, con un reggicollo e apparentemente cosciente. La partita è andata avanti,perché in campo s’è percepito subito che l’episodio non fosse gravissimo. La prima ipotesi dello svenimento è stata quella di un colpo alla gola,subìto qualche minuto prima che si accasciasse al suolo. Poi,dalle indagini strumentali effettuate all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, si è capito che il calciatore della Nocerina aveva subito un «colpo di frusta». La tac cui si è sottoposto ha dato esito negativo, Pomante è  sempre stato cosciente e non ha mai più perso i sensi. Anche l’esame neurologico ha dato esito negativo. Il calciatore è stato dimesso dall’ospedale intorno alle 18. Tutto rientrato in breve tempo, insomma. Gli è solo stato applicato un collarino che dovrà portare per alcuni giorni. Pomante è apparso in buone condizioni ed ha raggiunto la sua famiglia, ha confidato ai medici di non ricordare nulla di ciò che è successo prima dello svenimento in campo. I tempi di recupero – ha annunciato la Nocerina – saranno valutati dallo staff sanitario nei prossimi giorni.

CONTINUA A LEGGERE

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.