«IL MIO DERBY TURCO»

LAZIO SIENA 2 Cana

RASSEGNA STAMPA. IL MESSAGGERO – Il Guerriero si è preso la Lazio. Lorik Cana finalmente è tornato ai livelli che lo avevano fatto conoscere al grande pubblico e ha ritrovato la strada del successo. Dopo un lungo periodo di ambientamento, con n rapporto difficile soprattutto con Reja, ora Lorik è un funto fermo della difesa di Petkovic. Il Messaggero di oggi celebra la rinascita del centrocampista-difensore albanese, che è diventato uno dei beniamini del pubblico biancoceleste. «È bellissimo stare qui alla Lazio, voglio impormi e restare a lungo», la promessa di Lorik subito dopo il successo sul Catania. «Io ho sempre lavorato e cercato di dare il massimo perché so quanto valgo e so quanto posso dare alla Lazio. Difensore o centrocampista? Ora mi sento bene e sono contento di essermi imposto in questa posizione». Ora è il turno del Fenerbahce, che Cana conosce bene visti i trascorsi al Galatasaray. Per lui, un derby infuocato: «Non ce ne sono al mondo gare così. In quella squadra poi ci sono giocatori forti ed esperti come Kuyt e Meireles, ma anche Saw, un attaccante veloce che può farti male. Ma anche noi abbiamo i nostri campioni che possono fare male. Alcuni miei compagni non erano contenti del sorteggio, ma secondo me se giochiamo come sappiamo possiamo batterli anche lì e superare il turno. Abbiamo tutte le possibilità non solo di arrivare in semifinale, ma anche di vincere il trofeo»

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.