La differenza di LEDESMA e il gioco corto di BIGLIA

Collage biglia ledesma reja

 

RASSEGNA STAMPA SS LAZIO- Biglia senza Ledesma non sa più stare. In barba a quanti erano convinti dell’impossibilità della coesistenza dei due argentini. Ieri l’ex Anderlecht era solo, con Ledesma infortunato, non ce l’ha fatta a prendere per mano la Lazio; eppure, evidenzia il ‘Corriere dello Sport’, i numeri del match direbbero il contrario: 25 palloni recuperati e 51 passaggi riusciti. E’ mancato però il sostegno di Ledesma: quando c’è lui Biglia cresce, ha più libertà di verticalizzare e sprigionare la sua qualità nel fraseggio breve, a differenza del compagno che predilige i lanci lunghi e la sostanza. Biglia ha dimostrato di poter giocare anche da mezzala; ieri Reja ha provato a sfruttare le fasce, ma solo Keita ha funzionato a sprazzi. Lulic non è bastato, l‘espulsione di Candreva ha chiuso i giochi.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.