Lazio, Cisse prende la mira

Lazio, Cisse prende la mira

L’attaccante francese vuole subito rifarsi a Firenze dopo la sconfitta di Lisbona

(getty images)

«La mancata convocazione? Non è la fine del mondo, continuerò a combattere per conquistare la Francia. Non rinuncio alla Nazio­nale, quando lo farò vorrà dire che avrò già concluso la mia carriera» . Parola di Djibril Cisse, uno che non sa cosa sia una sconfitta. Il cittì Blanc l’ha lasciato a casa, non l’ha convocato per le prossime sfi­de contro Albania e Bosnia. Cisse non si è demoralizzato, ha rilancia­to la sua candidatura e domani an­drà in campo con la Lazio per gua­dagnare ancora più stima e consen­si. La Bestia ha parlato a Canal Plus Sport, come riporta Il Corriere dello Sport; si è congra­tulato con Bafétimbi Gomis, l’attac­cante del Lione: «Sono contento per lui, ha attraversato momenti molto difficili, merita questo ritorno nella Francia» .

Cisse sognava la chiamata di Blanc, vuole rifarsi al Franchi di Firenze. Si era infuriato con se stes­so domenica scorsa, dopo la gara pareggiata col Palermo, scrisse co­sì su Twitter:«Sono arrabbiato, avrei dovuto segnare!». Dopo la sconfitta di Lisbona quella rabbia è aumentata. Ora è arrivato il momento del riscatto.

Reja ripartirà da Cis­se e Klose. La Lazio è rientrata dal Portogallo al­l’alba di venerdì, ha riposato qual­che ora e si è ritrovata in campo ie­ri alle 17.30. La rifinitura è prevista oggi alle 15, al termine dell’allena­mento i biancocelesti partiranno in treno per raggiungere Firenze. Edy pensa di confermare il 4-3-1-2. Niente da fare per Mauri e Biava, sperano di recupe­rare per il derby.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.