LAZIO, prove da regista

 

IL CORRIERE DELLO SPORT (D. Rindone) Una metamorfosi, la trasformazione di Hernanes, Ederson e Mauri. Trequartisti provati come registi di centrocampo, fantasisti arretrati sulla linea mediana. Per qualcuno è una novità, per altri un ritorno al passato. E’ uno degli esperimenti di Petkovic, nel 4-4-2 testato sabato contro l’Auronzo i trettrè si sono alternati nel ruolo. Vlado vuole una Lazio che giochi palla a terra. Hernanes, Ederson e Mauri sono palleggiatori fini: nei primi schemi proposti in partita il regista tecnico rappresentava una figura chiave, s’abbassava, prendeva il pallone e azionava la manovra. Principi tattici, Petkovic li sta inculcando alla Lazio, sta educando i suoi uomini al cambiamento di modulo, li sta testando in varie posizioni, vuole capire dove possono rendere al meglio. Oggi avrà inizio la seconda settimana di ritiro: è stata sviluppata la capacità aerobica, ora si lavorerà per aumentare la potenza. Non mancheranno gli allenamenti tecnici e quelli utili per prevenire gli infortuni (stretching, esercizi postulari e di tecnica respiratoria). E le prove tattiche entreranno nel vivo, finora sono stati utilizzati due moduli: il 4-3-1-2 in allenamento e il 4-4-2 in amichevole. Forse una mezza scelta è stata fatta…

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.