LAZIO, ti serve più convinzione

IL CORRIERE DELLO SPORT (D.Rindone) – Nonostante un buon pareggio nella tana della capolista, Vlado Petkovic non è rimasto molto soddisfatto della prova dei suoi. Il tecnico biancoceleste – come sostiene ‘Il Corriere dello Sport’ – si aspettava qualcosa di più dai ragazzi. Cosa non ha convinto Petkovic? Bunker e catenaccio, due termini che non gli appartengono, è un calcio che non fa parte dei suoi gusti, lui non gioca così. La Lazio ha subito gli attacchi juventini, è stata troppo remissiva, s’è fatta schiacciare, ha penato senza riuscire a lanciare i contrassalti. Non ha giocato la squadra che Vlado ha pensato e plasmato in pochi mesi, l’allenatore non l’ha riconosciuta in campo. Petkovic credeva nel colpaccio. Vlado sperava in una prova di forza diversa, c’è ancora da lavorare. Ora la classifica, Juve e Inter a parte, vede Napoli e Fiorentina al terzo posto, a seguire c’è la Lazio, la distanza dagli azzurri e dai viola però è aumentata (sono a più 4 punti). Il salto di qualità è necessario per puntare alla Champions. La Lazio non ha avuto un calendario agevole, ha affrontato in terra nemica Napoli, Fiorentina e Juventus, non ha vinto e non ha segnato neppure un gol. 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.