Applausi per ONAZI, il Campione d’Africa

(Getty Images)

 

IL CORRIERE DELLO SPORT – RASSEGNA STAMPA – (F. Patania)La Coppa d’Africa alle Super Aquile della Nigeria. La Lazio fa festa con Onazi, centrocampista classe ‘92, l’unico ‘italiano’ della spedizione. Un motivo d’orgoglio e di vanto per la società di Lotito e per il d.s. Tare, che due anni fa aveva scelto e investito su Onazi. La favola di Onazi, dalla scorsa estate nel gruppo dei titolari di Petkovic, s’è consacrata in Sudafrica. In Sudafrica è diventato protagonista: è partito dalla panchina, ha conquistato il posto da titolare e non lo ha più lasciato, attraversando con personalità spiccata quarti, semifinale e la finale di domenica sera con il Burkina Faso. Prima, con le Super Aquile, aveva piegato persino la Costa d’Avorio di DrogbaPetkovic nelle prossime ore potrà riabbracciare un giocatore ancora più consapevole dei suoi mezzi, cresciuto e maturato da un’esperienza importante. Onazi può rappresentare l’alternativa di Ledesma, ma anche di Gonzalez da mezz’ala. Ieri la Lazio stava pianificando il suo rientro, non ancora definito. Onazi potrebbe sbarcare già oggi a Roma oppure riaggregarsi alla squadra domani a Dusseldorf volando direttamente in Germania. Una certezza c’è: il suo nome verrà inserito nella lista dei convocati per la sfida di Europa League. Per non saltare il Borussia Moenchengladbach, Onazi rinuncerà alla festa di Lagos con la Nazionale attesa dal Presidente della Repubblica di Nigeria. Il suo futuro si chiama Lazio. Ha rinnovato il contratto sino al 2016. Lotito e Tare lo hanno blindato per tempo. Ieri è arrivata l’ufficialità.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.