SABATINI: “Il derby del 26 maggio ci ha smascherati come inadeguati”

sabatini

 

RASSEGNA STAMPA – Walter Sabatini è stanco, farfuglia, a volte non capisce le domande, dimentica i nomi dei giocatori nella conferenza stampa tenuta ieri a Trigoria e di cui “La Gazzetta dello Sport” riporta alcuni passi: Il mio tipo di calcio forse non era un sogno ma un’utopia. Comunque, anche se l’ho detto l’anno scorso e due anni fa, siamo sicuri di avere costruito una squadra competitiva. L’ obiettivo è arrivare in Champions. È una Roma forte, ma diversa. Prima pensavamo che il talento da solo bastasse per fare strada, ma abbiamo capito che la squadra non sarebbe mai decollata. Il derby del 26 maggio ci ha smascherati come inadeguati e abbiamo capito che ci voleva gente d’esperienza” . I titoli di coda sono su passato e futuro. A margine della conferenza Sabatini parla di un suo possibile erede, Corvino“Eccellente professionista, è più bravo di me”. E questo ci riporta a pochi minuti prima: “Ho rinnovato prima del derby del 26 maggio. Ma se non avessi firmato, forse sarebbe cambiato qualcosa…”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.