ROMA-LAZIO. PIOLI: “Vogliamo fare qualcosa di importante. Non firmo per il pareggio” (FOTO)


NOTIZIE LAZIO – Mancano poco più di 24 ore al derby, “la” partita che può valere una stagione. La Lazio arriva alla stracittadina sulle ali dell’entusiasmo dopo l’ottima prova offerta contro la Sampdoria. Mister Pioli deve ancora sciogliere gli ultimi ballottaggi, che riguardano soprattutto la linea offensiva e la scelta del sostituto di Lulic, infortunato al ginocchio e out per circa 40 giorni. Il tecnico emiliano ha tenuto la conferenza stampa di rito quest’oggi alle ore 13.30 presso il centro sportivo di Formello.

Queste le parole di Pioli:

Sulla frase “vogliamo scrivere la storia”.

“Era una serata particolare, festeggiavamo il compleanno della Lazio. Vogliamo provare ad essere ambiziosi e provare a fare qualcosa di importante. Fare bene al derby significherebbe mettere qualcosa in più nella nostra stagione”.

Sulla mentalità della squadra.

“Giocheremo la partita da Lazio. E’ quello che ci abbiamo messo ad arrivare in questa posizione e vogliamo cercare di mantenerla fino alla fine. Non vogliamo cambiare la nostra mentalità e il nostro approccio. Abbiamo ancora difetti ma abbiamo anche pregi che dobbiamo cercare di esaltare”.

Sull’assenza di Lulic.

“Con i giocatori che ho e le loro caratteristiche possiamo mettere in campo sicuramente una squadra equilibrata. Come tante altre volte potremo avere posizioni diverse in fase di costruzione e in fase di non possesso. Quello che conta è sempre l’equilibrio, gli atteggiamenti e la voglia di fare la partita. Questo deve succedere anche domani”.

Testa o cuore per battere la Roma?

“Sono due fattori che sono determinanti in qualsiasi partita. Servono qualità, ma abbiamo capito che il talento da solo non basta. Serve lucidità, cuore e generosità, tutte caratteristiche che fanno parte del nostro Dna e dei nostri pregi. Per battere un avversario di livello con tanti pregi ed alcuni difetti, bisogna giocare al massimo sia di testa che di cuore”.

Aspettative?

“E’ normale che i romani la vivono diversamente, sono abituati. Dal primo giorno i tifosi mi hanno fatto capire quanto significa il derby. Posso dire che è emozionante, bello e sono contento di viverlo insieme ai miei giocatori e ai miei tifosi”.

Cosa dirà alla squadra?

“Ribadirò i nostri concetti e che dobbiamo giocare da Lazio. Abbiamo sempre giocato per cercare di affrontare partita per partita e portare a casa il miglior punteggio possibile. Così faremo anche domani, è l’unico modo per mantenere il terzo posto”.

Sui cartellini gialli presi dai calciatori.

“Si torna al discorso della testa e della lucidità, siamo una squadra che vive di aggressività, ci sono zone del campo in cui essere lucidi. Subire palle inattive nei pressi della nostra area può essere difficile da gestire. Dobbiamo dare tutto e avere la lucidità di leggere situazioni che cambiano velocemente”.

Sui tanti debuttanti nel derby.

“Credo che l’ambiente ci ha fatto capire cosa significa il derby. Sono contento della settimana dei miei, ho visto una miscela tra concentrazione e tensione di quelle giuste. Sono professionisti, la viviamo bene e l’abbiamo preparata bene per l’importanza che ha questa gara. Adesso dobbiamo mettere le qualità in campo domani”.

Firmerebbe per un pareggio?

“No, perché la nostra mentalità è un’altra, è quella di cercare di vincere ogni partita”.

Che Roma si aspetta?

“In passato si parlava degli impegni successivi si diceva di squadre di livello. Teniamo in considerazione i nostri avversari, ma cerchiamo di mettere in campo una prestazione in linea con le nostre qualità. La Roma ha le sue qualità e un modo di giocare che conosciamo, noi ci stiamo preparando per fare la migliore prestazione sapendo che affrontiamo un avversario molto forte”.

Su Candreva.

“Candreva sta bene, in settimana ha fatto bene. E’ pronto e disponibile per giocare”.

Sulla preparazione mentale per il derby.

“il lavoro è fatto di dialogo sul quotidiano, vedo nella squadra la giusta concentrazione e la giusta tensione. Cercheremo di mettere in campo la prestazione migliore”.

10012015 Conferenza Pioli00

Sui tifosi, e i giocatori più temuti della Roma.

“Credo che i tifosi faranno di tutto, sono sicuro che saranno lì a stimolarci nel miglior modo. Credo che ci sarà un bel colpo d’occhio. Degli avversari so che hanno qualità, ma anche noi abbiamo frecce a disposizione. Dobbiamo giocare da squadra”.

Su Chinaglia, e la Roma che non subisce gol da 4 giornate.

“Dobbiamo essere una squadra e cercare di esserlo nei momenti difficili della partita. Non possiamo avere sempre in mano il gioco, ma ci sarà da soffrire e lottare. Lì si vedono le squadre che vogliono vincere, domani dovremo fare bene in questi frangenti. La Roma non prende gol da 4 giornate? Sono un po’ troppe”.

Sul ballottaggio Klose-Djordjevic.

“Stanno bene entrambi e sono contento di poter scegliere, è importante chi inizierà ma sapete quanto sia importante cambiare la partita e inserire giocatori di livello per forzare la gara. Sono tranquillo sul fatto che si faranno trovare pronti”.

Sulla partita e la tattica.

“Per vincere partite così difficili servono prestazioni di qualità assoluta e dovremo giocare bene dal punto di vista tecnico. Dobbiamo sbagliare il meno possibile, giocando bene è più facile vincere”.

De Martino sui fatti di Parigi.

Vedremo domani l’iniziativa della Lazio sui fatti di Parigi“.

Sul suo possibile approdo alla Roma.

“Vigilia non è resa più particolare da questo fatto. Sono contento di viverla con i miei giocatori e i tifosi. Sono concentrato e determinato”.

Su Garcia.

“Sta facendo un ottimo lavoro ed è sotto gli occhi di tutti. Non so se ha portato qualcosa di nuovo. A livello tattico e tecnico siamo evoluti in Italia. La sua squadra gioca un buon calcio e sta facendo un buon lavoro.”

Chi ha più da perdere?

“Entrambe le squadre hanno da perdere. Noi vogliamo mantenere il terzo posto e vincere il derby. Loro hanno obiettivi importanti, ma anche noi. Non ci sono differenze”.

Sulla probabile posizione di Mauri al posto di Lulic.

“Credo che Stefano ha qualità per giocare a centrocampo, ha caratteristiche diverse da Lulic che è ideale per un calcio moderno. Mauri ha intelligenza sopra la media nella fase di gestione e negli inserimenti. Credo che ci possa dare garanzie e non sarà mai discorso singolo, nemmeno di reparto. Tutta la squadra dovrà avere compattezza domani”.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.