SOCIAL. Crecco tra ricordi e promesse: “Ho realizzato un sogno, il 26 maggio un derby senza rivincita. E’ un arrivederci” (FOTO)

SOCIAL LAZIO CRECCO – La Lazio perde un altro giovane calciatore cresciuto nelle proprie giovanili: Luca Crecco, centrocampista classe 1995, ha firmato un triennale con il Pescara lasciando i biancocelesti dopo 13 anni. Un giocatore che, anche se ha trovato poco spazio nelle ultime stagioni, ha sempre dato tutto se stesso in campo e negli allenamenti anche perchè Luca giocava per la squadra di cui è da sempre tifoso.

CRECCO SU INSTAGRAM – A poche ore dall’annuncio del suo trasferimento, il giovane Crecco ha pubblicato sulla propria pagina Instagram un post con una lunga dedica alla sua squadra e ai tifosi nella quale ha esternato tutte le sue emozioni. Un saluto che, nel cuore del ragazzo, è solo un “arrivederci” e non un “addio”. Scrive Luca: “Quando indossi gli stessi colori per quasi 13 anni, non è facile accettare una fine. Vestire questa maglia è stato un privilegio e un onore che a pochi è concesso. Non scorderò mai la prima volta in cui, da bambino, ho avuto la fortuna di portare l’aquila sul petto. Ero piccolo, ma già consapevole e sognavo un giorno di poterlo fare anche da grande. Posso dire di esserci riuscito. Ho esordito in Serie A con la Lazio, ho giocato in Europa con la Lazio, ho segnato in campionato con la Lazio e ho avuto la fortuna di far parte di una squadra che ha vinto due trofei, la mia squadra: la Lazio. Una Supercoppa lo scorso anno e La Coppa Italia del 26 maggio 2013 contro la Roma: il derby dei derby di cui non ci sarà mai rivincita. Avrei voluto dare di più. Quest’anno pur praticamente non giocando mai sono sempre andato allo stadio a sostenere i miei compagni e la mia squadra del cuore, ma ora, purtroppo, è giunto il momento di voltare pagina. La storia scritta finora, però, rimarrà per sempre scolpita nel mio cuore. Tutte le persone che ho incontrato in questi anni fantastici, a loro modo, hanno contribuito alla mia crescita, e a loro va il mio ringraziamento più sincero. Dal Presidente agli allenatori, dai fisioterapisti e magazzinieri ai compagni di squadra, passando per i tifosi e per i miei affetti più cari, a partire dai mie genitori, che hanno permesso che questo sogno diventasse realtà con sacrifici e amore…. “So’ brividi forti e voglia di gridare perché il coro che famo tutti quanti insieme dice Lazio sei grande e te volemo bene! Per me non è un addio, ma un arrivederci! Forza Lazio!”.

Quando indossi gli stessi colori per quasi 13 anni, non è facile accettare una fine. Vestire questa maglia è stato un privilegio e un onore che a pochi è concesso. Non scorderò mai la prima volta in cui, da bambino, ho avuto la fortuna di portare l’aquila sul petto. Ero piccolo, ma già consapevole e sognavo un giorno di poterlo fare anche da grande. Posso dire di esserci riuscito. Ho esordito in Serie A con la Lazio, ho giocato in Europa con la Lazio, ho segnato in campionato con la Lazio e ho avuto la fortuna di far parte di una squadra che ha vinto due trofei, la mia squadra: la Lazio. Una Supercoppa lo scorso anno e La Coppa Italia del 26 maggio 2013 contro la Roma: il derby dei derby di cui non ci sarà mai rivincita. Avrei voluto dare di più. Quest’anno pur praticamente non giocando mai sono sempre andato allo stadio a sostenere i miei compagni e la mia squadra del cuore, ma ora, purtroppo, è giunto il momento di voltare pagina. La storia scritta finora, però, rimarrà per sempre scolpita nel mio cuore. Tutte le persone che ho incontrato in questi anni fantastici, a loro modo, hanno contribuito alla mia crescita, e a loro va il mio ringraziamento più sincero. Dal Presidente agli allenatori, dai fisioterapisti e magazzinieri ai compagni di squadra, passando per i tifosi e per i miei affetti più cari, a partire dai mie genitori, che hanno permesso che questo sogno diventasse realtà con sacrifici e amore…. “So’ brividi forti e voglia di gridare perché il coro che famo tutti quanti insieme dice Lazio sei grande e te volemo bene! Per me non è un addio, ma un arrivederci!” #ForzaLazio

A post shared by Luca Crecco (@lucacrecco26) on

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.