“Sono Gael KAKUTA”: un giocatore del Perpignan Canet FC accusato di frode

NON SOLO LAZIO – Guai per Medi ABALIMBA, centrocampista congolese classe ’92. Infatti, come svela il Derby Telegraph il giocatore del Perpignan Canet FC (cresciuto nei settori giovanili di Crystal Palace e Fulham) avrebbe svelato stamane tre tentativi di frode dinanzi alla Corte di Manchester Crown. Per il momento il giudice Robert Atherton ha stabilito il rinvio a giudizio: ci sono altri 19 casi da analizzare relativi agli ultimi 2 anni e, nella maggior parte di queste istanze, Abalimba affermava di essere Gael KAKUTA, centrocampista conosciuto ai più per l’esperienza (infausta) dello scorso anno alla LAZIO, per ottenere drink e abiti “a credito”. Al giocatore sono imputati numerosi conti non pagati, a partire da 25mila sterline di champagne Crystal (ordinato e consumato in un locale del West End), fino ai soggiorni in tre alberghi di lusso di Londra (per un totale di 96mila sterline), noleggio di limousine (11mila) e capi d’abbigliamento (20mila). Il calciatore era già stato condannato febbraio 2013 con pena sospesa e 150 ore di servizi sociali, salvo poi “ricascarci” a Luglio in un negozio di Manchester per giustificare la carta di credito smagnetizzata: “Io sono Kakuta, l’ex stella del Chelsea”. Il suo agente lo ha sempre difeso, parlando di un ragazzo caduto in disgrazia e non capace di accettare il proprio fallimento. Di certo spacciarsi per un altro giocatore non è il rimedio ideale…

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.