Tempo di lettura: < 1 minuto

NORD GABRIELE SANDRI STRISCIONE – Indimenticabile Gabbo. A 12 anni dalla tragedia che ha visto la morte del tifoso biancocelesti Gabriele Sandri, la Nord non dimentica: “Gabriele vive”, recita lo striscione della Curva che porta il suo nome.

I fatti

In quell’autogrill di Badia al Pino, l’agente Luigi Spaccarotella sparò due colpi: il primo in aria, mentre il secondo proiettile centrò al collo Sandri rimasto nei sedili posteriori della Renault Mégane che doveva portarlo a Milano. Nel luglio 2009, Spaccarotella fu condannato a 6 anni di reclusione per omicidio colposo con colpa cosciente. La sentenza fu poi ritrattata in appello, poiché nel dicembre 2010 la pena detentiva venne estesa a 9 anni e 5 mesi con l’accusa di omicidio volontario, declassando il dolo ad eventuale. A dieci anni dal fatto — nell’autunno 2017 — l’agente ha ottenuto la semilibertà, per poter svolgere attività di volontariato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.