CALCIOMERCATO

Agnelli: “Superlega? Non un colpo di stato, ma un grido di allarme”

- Advertisement -
Tempo di lettura: < 1 minuto
- Advertisement -

AGNELLI SUPERLEGA – Continua a tenere banco il tema legato alla Superlega. La Uefa ha minacciato i club che aderiranno al torneo di escluderli dalle coppe europee. Andrea Agnelli invece, in conferenza stampa, ha continuato a sostenere la bontà del progetto.

Intervista Agnelli: sulla Superlega

“La Superlega non è un colpo di stato, ma un grido disperato di allarme per un sistema che, consapevolmente o meno, si indirizza verso l’insolvenza. Ho cercato per anni di cambiare le competizioni europee dall’interno, perché i segnali di crisi erano evidenti già prima della pandemia. Il sistema concentra il potere in un monopolio. L’accordo fra i fondatori era condizionato al preventivo riconoscimento da parte di UEFA della competizione. La risposta è stata di chiusura, con termini offensivi e metodi arroganti, e poi si è indirizzata verso tre club. Juventus, Barcellona e Real Madrid sono determinati a giungere a una completa riforma delle competizioni anche e soprattutto nell’interesse dei club che ci manifestano paura per questa situazione”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI