ALLENAMENTO. Oggi doppia seduta: Reja prosegue con il 4-2-3-1. Zarate prova ad insidiare Rocchi.

Pubblicato 
mercoledì, 10/08/2011
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

Nella doppia seduta di allenamento odierna, Reja ha confermato l'intenzione di puntare sul vecchio modulo 4-2-3-1...

Oggi i giocatori biancocelesti hanno sostenuto una doppia seduta di allenamento, prima della presentazione di domani contro la Real Sociedad, che darà modo al tecnico Reja di continuare a sperimentare il 4-2-3-1, considerato ormai la disposizione di base della squadra.
Per la partita di domani, il tecnico dovrà tener conto della situazione dei giocatori che oggi scenderanno in campo con le rispettive nazionali (Klose, Radu, Cana, Lulic, Kozak e Cavanda) e che torneranno soltanto nella giornata di domani. Improbabile un loro impiego dal primo minuto. Per questo il tecnico friulano sta pensando di lanciare alcuni giocatori come Rocchi al posto di Klose e Brocchi a fare da diga in coppia con Ledesma. Per la trequarti Zarate proverà ad insidiare il trio Cissè-Hernanes-Mauri. Molto dipenderà dalla posizione del Leone Nero: se sarà confermata la presenza di Rocchi davanti, Cissè agirà largo a destra, costringengo il Pibe di Haedo ad accomodarsi in panchina. In caso contrario, Cissè sarà testato come unica punta e Maurito sarà provato largo a destra, in quel ruolo che mal digerisce...
Per quanto riguarda la difesa, il quartetto è quasi completamente formato con le certezze di Scaloni, Biava, Dias. L'unico dubbio riguarda il ruolo di terzino sinistro con il ballottaggio tra Zauri e Garrido, con l'abbruzzese in leggero vantaggio. Nell’arco dei novanta minuti ci sarà la possibilità di far giocare tutti, ma gli undici di partenza saranno decisivi per capire come comincerà la stagione la squadra biancoceleste.
Infine, atteso per oggi il ritorno di Alvaro Gonzalez. Lui sicuramente non scenderà in campo domani, ma sarà comunque presente all'Olimpico per sostenere i compagni. Poi dal giorno successivo inizierà un programma fisico particolareggiato per rimetterlo in pari con il resto del gruppo.

DANIELE GARGIULO

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram