Restiamo in contatto

FACCIA A FACCIA

Bruno Peres vs Konko: tecnica e velocità per uscire dalla crisi

FACCIA A FACCIA – Più offensivo il brasiliano, più difensivo il francese, ma entrambi con un grande carattere…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

IL FACCIA A FACCIA – Nell’anticipo domenicale delle 12.30 Torino e Lazio si sfidano in una gara dal sapore amaro: pochi obiettivi in campionato, ma c’è l’intenzione di chiudere dignitosamente una stagione altalenante, fatta di troppi bassi e pochi alti. Pioli e Ventura hanno chiesto ai loro giocatori una reazione immediata e tutto lascia presupporre una partita con tante occasioni da gol. Il punto di forza di entrambe? Le fasce, su cui proveranno a dominare Bruno Peres e Konko, in un duello che infiammerà le corsie esterne dell’Olimpico di Torino.

UNA CORSA NELLA STORIA – Uno spettacolare coast to coast, una corsa di 78 metri dalla propria porta a quella di Buffon, coronata con un gol che ha spezzato il digiuno di reti del Torino contro la Juventus che durava da 12 anni. Bruno Peres a novembre 2014 è entrato così nella storia e nel cuore di tutti i tifosi granata, guadagnandosi apprezzamenti e stima dal calcio italiano. Lui, brasiliano di San Paolo, alla prima stagione in Serie A stupisce tutti per costanza di rendimento e doti tecniche. Velocità, intelligenza tattica, spinta offensiva e cross al veleno: il Toro ha trovato un perfetto interprete sull’out di sinistra per il 3-5-2 di Ventura, con un bottino totale che a fine anno parlerà di 34 presenze, 3 gol e 5 assist. La stagione da sogno attira grandi club pronti ad acquistarlo già a luglio, ma Cairo non ci sta: Peres non si muove, almeno non subito, può ancora crescere e diventare tra i migliori nel ruolo. Tante aspettative aprono così la nuova stagione, che però sarà deludente. Il Torino gioca male, Bruno Peres non brilla mai e le sirene di mercato tornano a suonare…

PUNTO FERMO – Giugno sarà il mese decisivo anche per il futuro di Konko, terzino a scadenza di contratto con la Lazio. Il francese, dopo 5 stagioni con la maglia biancoceleste ha trovato la sua annata d’oro: fuori da qualsiasi progetto all’inizio (con 5 presenze totali nell’ultima stagione), diventato poi imprescindibile per la difesa di Pioli. Sotto pressione, nel momento più difficile della stagione per la Lazio, Konko è tornato a brillare di luce propria, risultando spesso il migliore in campo. All’Olimpico di Torino il francese toccherà la 17° presenza consecutiva dal 1′ tra campionato e coppe, quasi un girone intero vissuto da protagonista. Dopo tanti infortuni e le critiche di un ambiente che lo fischiava l’ex Genoa si è ripreso tutto con gli interessi. Dusan Basta, il titolare designato sulla fascia destra, è ancora ai box ma quando tornerà dovrà fare i conti con un Konko ad altissimi livelli. Per Pioli non sarà facile toglierlo da lì, soprattutto ora che la sua squadra ha bisogno di certezze e tra tanti dubbi sembra aver trovato almeno una risposta: la miglior stagione di Konko alla Lazio potrebbe essere anche l’ultima e va sfruttata fino in fondo.

IL CONFRONTO – Sulla fascia quello tra Bruno Peres e Konko sarà un duello scoppiettante. Il giocatore granata agirà a sinistra, il francese della Lazio a destra: per questo si incroceranno spesso durante la partita, in una sfida tutta tecnica e velocità. Più offensivo il brasiliano, con più tecnica e attenzione in difesa Konko, con due doti in comune: la corsa e il grande carattere. Per tirare portare a casa tre punti e per togliere Torino e Lazio dalle sabbie mobili di una classifica deludente ci vuole tutto il cuore e la classe dei due terzini.

Giorgio Marota

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati