Restiamo in contatto

ESCLUSIVE

Brusca frenata per Douglas, la Lazio pensa a Djilobodji del Chelsea

ESCLUSIVA LAZIONEWS.EU – Il senegalese è fuori dal progetto di Mourinho, la Lazio fiuta l’affare…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

PUBBLICATO IL 27/11

ESCLUSIVA LAZIONEWS.EU – “Stiamo seguendo con attenzione 3-4 situazioni. Dobbiamo essere bravi a portare un giocatore con esperienza, che può essere da subito un aiuto in più per questa squadra”. Parole e musica del ds Igli Tare prima della gara con il Dnipro. L’obiettivo numero uno al momento pare Douglas, ma la pista si sta raffreddando per le richieste degli ucraini, giudicate eccessive. Il dirigente biancoceleste è stato chiaro: serve gente pronta, che possa da subito sposare la causa laziale e far fare il salto di qualità a un reparto andato troppo spesso in affanno.

TEMPI DURI A LONDRA – La Lazio si guarda intorno, segue l’andamento del mercato e ne tasta gli umori. Tra la nutrita schiera di giocatori presenti nel globo terrestre, l’attenzione del direttore sportivo si è posata su Papy Djilobodji: difensore centrale classe ’88 del Senegal, ora in forza al Chelsea. In estate il suo trasferimento dal Nantes, ex squadra di Djordjevic di cui è stato compagno per molti anni, aveva fatto scalpore; il centrale della nazionale senegalese, infatti, si era messo in luce come uno dei difensori più forti della Ligue 1 – con i francesi 183 presenze e 9 reti – tanto da attirare l’interesse dei Blues che non hanno esitato un attimo a sborsare una cifra intorno 5 milioni di euro per accaparrarselo. L’approdo alla corte di Josè Mourinho, però, non è stato dei più facili: un solo minuto giocato, nel terzo turno di League Cup contro Walsall. Poi tantissima tribuna per il senegalese con lo Special One che ha ammesso candidamente: “Djilobodji? Non è stata una mia scelta”.

UN AFFARE PER TUTTI – Un’occasione ghiotta per la società biancoceleste che vorrebbe sfruttare la situazione a proprio vantaggio. La Lazio si è messa in contatto con il club londinese attraverso un intermediario, l’idea del presidente Lotito è quella di un prestito con diritto di riscatto – formula sempre gradita al numero uno biancoceleste – a giugno per una cifra intorno ai 3,5 milioni di euro, una somma non troppo lontana da quella pagata dal Chelsea la scorsa estate al Nantes. Un affare che soddisferebbe tutti: la Lazio in primis che si ritroverebbe in rosa un giocatore pronto da subito e già con una certa esperienza internazionale alle spalle, il Chelsea, che potrebbe trarre vantaggio e vedere risollevati le sorti di un giocatore che allo stato attuale è fuori dai piani di Mourinho e il giocatore stesso, che potrebbe rilanciare la propria carriera e mettersi alle spalle i 4 mesi vissuti a Londra. I primi contatti sono stati avviati, il mercato deve ancora entrare nel vivo, ma la pista Djilobodji è pronta ad infiammarsi.

Matteo Vana

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *