Calciomercato Lazio: il nodo sono gli esuberi

Pubblicato 
martedì, 28/06/2022
Di
Martino Cardani
lazionews-tare
Tempo di lettura: 2 minuti

CALCIOMERCATO LAZIO ESUBERI- Il problema che attanaglia molte società nel calciomercato degli ultimi anni è quello della difficoltà di realizzare operazioni in uscita importanti economicamente. Non fa eccezione la Lazio che, tra indice di liquidità (ora risolto) e un'oculata gestione finanziaria, deve vendere per comprare. A complicare ulteriormente le cose, come riportato dal Corriere dello Sport, i giocatori in rientro dai prestiti.

Gli esuberi che potrebbero sbloccare il mercato

Il prestito è una delle armi più utili al servizio delle società. Permette di valutare giovani interessanti, aiutare a ritrovare la forma giocatori che l'avevano persa, alleggerire le casse senza dover pensare a una cessione definitiva. Uno dei problemi legati ai prestiti, tuttavia, è quello del rientro in squadra dei giocatori, magari ormai ai margini del progetto. Questo è quanto sta accadendo alla Lazio. I tre nomi più importanti, per carriera e peso economico sono Muriqi, Vavro ed Escalante. Il DS Tare sembrava, nelle scorse settimane, vicino alla cessione definitiva almeno dei primi due. Queste cessioni sono una necessità, visto i costi di acquisto e di gestione e, pur al ribasso, potrebbero garantire un tesoretto da spendere sul mercato. I nomi, tuttavia, non si limitano ai tre citati: per motivi diversi dobbiamo annoverare nella lista "cedibili" anche Acerbi, Akpa Akpro, Fares Raul  Moro.

Lo stato delle trattative in uscita

I problemi sono legati, soprattutto, alla differenza tra domanda e offerta. Per Muriqi la Lazio chiede 10-12 milioni, che il Mallorca non parrebbe intenzionato a spendere, occhio al Galatasaray. Vavro, invece, sembrerebbe a un passo dal Copenaghen, che l'ha convocato in amichevole: i biancocelesti chiedono 5 milioni, i danesi offrono 4, si potrebbe chiudere a breve. Acerbi piacerebbe al Milan e potrebbe sbloccare la trattativa Romagnoli, ma l'intesa non è semplice, né in entrata, né in uscita. Escalante piacerebbe al Cadice, Akpa Akpro a Samp e Cremonese, Raul Moro potrebbe essere un'utile pedina di scambio con il Verona per accelerare le trattative Ilic e Casale.

Gli altri nomi in uscita

I giocatori citati sono soltanto la punta di un iceberg che affonda nel mare del mercato e dell'esubero. Andiamo a elencare i nomi degli altri biancocelesti in uscita per i quali, pur non garantendo un così importante introito, bisogna trovare una soluzione: JonyDurmisiDjavan AndersonArminiAliaMorrone, RossiMaistroMarinoNdrecka, Casasola Dziczek. A dimostrare la necessità di sfoltire la rosa ci sono LukakuCerbara, Lombardi Jorge Silva, il cui contratto scadrà il 30 giugno e, di conseguenza, saranno liberi dal 1 luglio.

Di Martino Cardani

LEGGI ANCHE: Difesa cercasi, le preoccupazioni di Sarri


,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram