CAVANDA: "Ho un grande rapporto con Pioli e sto vivendo uno stato di forma straordinario"

Pubblicato 
martedì, 12/05/2015
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: < 1 minuto

NOTIZIE LAZIO - "Parlo spesso con Radja Nainggolan del Belgio”. Si apre così l'intervista di Luis Pedro Cavanda al portale voetbalbelgie.be: "La storia di Radja mi motiva - prosegue il terzino laziale -, è l'esempio che se lavori e perseveri, raggiungi i tuoi obiettivi”. Il riferimento è chiaramente rivolto alla convocazione nella nazionale maggiore del Belgio, obiettivo mai celato dal biancoceleste: “Vorrei avere la possibilità di dimostrare le mie qualità in Nazionale, sono in uno stato di forma straordinario, non sono mai stato così nella mia vita. Se non arrivasse la chiamata sarebbe un fallimento per la mia carriera. Se non dovessi riuscire a esordire in Nazionale, sul mio curriculum rimarrebbe una macchia nera indelebile”. Cavanda vuole fortemente la maglia dei "Diavoli Rossi", non a caso ha rifiutato le convocazioni di Congo e Angola (le nazionalità dei suoi due genitori, ndr): “La proposta del Congo era interessante, sono arrivati terzi alla Coppa d'Africa. Mi hanno contattato spesso, ma hanno rispettato la mia scelta: penso solo al Belgio. Hanno una generazione di talenti e vorrei farne parte". In chiusura parla di sé stesso, del suo carattere: “Non sono un duro. Sono alla Lazio da nove anni e non ho mai avuto problemi. Con l'attuale allenatore Stefano Pioli ho un grande rapporto”.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram