Restiamo in contatto

GIOVANILI

CESAR nuovo allenatore dei Giovanissimi. “Non potevo dire di no”.

“Cesaretto” come era stato ribattezzato dai tifosi sarà il nuovo allenatore dei Giovanissimi della Lazio…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

“Cesaretto” come era stato ribattezzato dai tifosi sarà il nuovo allenatore dei Giovanissimi della Lazio…

(foto Getty Images)

Cesar Aparecido Rodrigues ha coronato finalmente il suo sogno: tornare a Formello. Non da giocatore, bensì nella veste di allenatore. L’ex laterale mancino dal 29 agosto allenerà i Giovanissimi Fascia B della Lazio (classe ’99). “Era il mio sogno ho studiato per questo, prendendo il patentino Uefa-B e aspettando la mia occasione”. Queste le sue prime parole raccolte da ‘La Gazzetta dello Sport’. “Non potevo dire di no – prosegue Cesar – Ho voglia di mettermi in discussione, e iniziare con una grande società come la Lazio è il modo migliore. Trasmettere la mia esperienza a ragazzi di 12 anni sarà una cosa fantastica: c’è una grande differenza rispetto all’allenare i grandi. A questi livelli trovi il giocatore grezzo, da creare. Puoi insegnargli a toccare il pallone, lo vedi crescere, applicarsi, apprendere. Se riuscirò a dare qualcosa a tutti i ragazzi che allenerò, avrò già raggiunto il mio obiettivo”.
Il brasialiano sembra avere le idee già chiare e puntualizza che non si ispirerà a qualcuno in particolare: “No, ma non perché non abbia stima degli altri allenatori, anzi. Ho molti amici, con cui parlerò, ma a questi livelli non c’è tattica, non ci sono pressioni e nulla è paragonabile alla serie A. L’avventura mi affascina per questo: se si vuole arrivare a grandi livelli, si deve partire dalle basi“.
Oggi allenatore delle giovani aquile, magari domani della prima squadra…”Intanto mi accontento dei ragazzini e la seguo da grande tifoso. La squadra era già forte: Hernanes ha un anno in più di esperienza e potrà fare meglio, e occhio al riscatto di Zarate. Poi Lotito ha fatto il resto, portando a Roma tanti grandi giocatori. Ci sono tutti i presupposti per una grande stagione: la rosa è ampia, ma soprattutto di grande qualità. Toccherà a Reja cercare di trarre il meglio da ognuno di loro”. Infine interviene sulla questione dei fischi nei confronti di Reja: “Criticarlo dopo aver dimostrato qualcosa negli ultimi due anni, e per lo più farlo ad agosto, mi sembra esagerato. Non poteva fare di più: quest’anno, diamogli tempo di mettere tutto a posto, gestire una squadra con tutti questi giocatori nuovi non è facile per nessuno”.

DANIELE GARGIULO

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati