Il tecnico biancoceleste parla dopo la vittoria contro il Chievo: ecco le parole di Vladimir Petkovic nella sala stampa del Bentegodi. Come giudica la gara dei suoi? “Penso che abbiamo fatto un altro passo in avanti abbiamo dimostrato solidità e imprevedibilità. La squadra ha risposto su un campo difficile, con avversario che metteva pressione, su un campo su cui era difficile giocare palla a terra. Abbiamo strameritato la vittoria”.

Quali sono le prospettive di questa squadra?: “La squadra cresce, vuole migliorare e  può farlo, è quadrata, ha fame di successo, dobbiamo rimanere con i piedi per terra ed essere al massimo concentrati già da giovedi”. Un filotto iniziale così non si vedeva dai tempi di Maestrelli: “L’euforia è giusta, i messaggi positivi fanno piacere, la squadra deve rimanere con i piedi per terra, le statistiche fanno piacere, ma non portano risultati e non danno sicuerezza”

Petkovic vuole tutti pronti a sacrificarsi per la causa: Non è facile vincere, contro nessuno. In passato e in futuro sarà cosi, è importante la squadra, che non è sempre messa in campo nei suoi migliori undici, i più tecnici, ora questa squadra funziona insieme, e questo fa uscire le individualità e le giocate”. Un inizio forse al di sopra delle aspettative, soprattutto da parte degli addetti ai lavori: “Io non mi nascondevo neanche un mese fa quando alcuni la pensavano diversamente, io sono andato avanti sulla mia strada, e neppure ora mi alzo. Io e la mia squadra dobbiamo tenere i piedi per terra, e continuare cosi”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.