NOTIZIE SS LAZIO – La LAZIO torna nelle scuole con l’iniziativa “Dalla scuola allo stadio, il modo giusto per sostenere lo sport”. Come spiega il club biancoceleste sul proprio sito ufficiale, l’iniziativa consisterà, come negli anni passati, in un “tour biancoceleste” all’interno di scuole elementari e medie inferiori di Roma e provincia e vedrà il coinvolgimento dei rappresentanti della squadra e di Olympia, simbolo della Società biancoceleste. Il terzo istituto ad essere visitato dai tesserati della S.S.LAZIO è la Scuola Media Statale Arturo Toscanini, in Via Flavio Andò 15, dove una delegazione biancoceleste giungerà oggi alle ore 11. Lazionews.eu segue l’evento in tempo reale dalla scuola media Arturo Toscanini.

LA CRONACA DELL’EVENTO

Ore 12.15 – I giocatori si concedono alle richieste dei giovani alunni di foto e  autografi (per le foto si ringrazia il Comitato dei genitori Filatteria 84)

397569_625367807549843_8886245851031696698_n 734557_625367637549860_7604955000286826599_n 1376572_625369357549688_6384377301790057967_n 10246780_625367780883179_3993620111048974206_n

Ore 12.01 – Poi domande anche per il falconiere di Olympia, Juan Bernabè. “Olympia dedica molto tempo alle sue piume, mangia e si allena per un volo difficile come quello dell’Olimpico”.

Ore 11.56 – Per Anderson, come è stato giocare con Neymar? “E’ stato bellissimo, l’ho conosciuto a 15 anni poi l’ho ritrovato da professionista. Lui è sempre stato il più bravo, fuori e dentro il campo, parlavamo molto e mi dava consigli. La nostra è una bellissima amicizia”.

Ore 11.50 – Interrogativo diretto a ‘Bubu’ Konko. Nello spogliatoio c’è unione o ogni tanto c’è un po’ di competizione? “Siamo tutti uniti, ma anche in competizione perchè ognuno vuole dare il massimo e andare in campo ogni domenica. Però è sempre leale”.

Ore 11.44 – Altra domanda per Luca Crecco. Cosa vuol dire giocare nella Lazio così giovane? “E’ una cosa a cui aspiro sin da bambino, l’ho sognato e ci ho sempre creduto e piano piano si sta avverando. Sono contentissimo e spero di andare il più avanti possibile.”

Ore 11.39 – Non è stato un periodo semplice per Felipe Anderson quello dei primi mesi in biancoceleste.“Io non mi sentivo me stesso all’inizio, perchè ero stato fermo tre mesi. Poi con l’aiuto dei miei compagni che sono diventati sempre più amici. Il cibo è buono, è stato facile ambientarsi a una città come Roma.”

Ore 11.34 – Poi la domanda di un bambino fa ritornare alla serara storia del 26 maggio. Konko, che emozione è stata la vittoria in Coppa Italia contro la Roma? Una bellissima vittoria, nel mondo della Lazio, le persone che hanno partecipato hanno aperto una pagina di storia. E’ stato un momento molto bello anche per la mia carriera, la gente era felice e io pure.”

Ore 11.31 – Brayan Perea invece pensa alla seleccion colombiana. “Giocare per la nazionale del tuo paese è importante, è il sogno di tutti i calciatori. E’ un regalo e un obiettivo, la cosa migliore per un giocatore”. 

Ore 11.26 – Felipe Anderson sogna da padre: “Sarebbe veramente un sogno giocare con i miei bambini di 5 o 6 anni, poi magari non so se vorranno essere dei professionisti, ma per me sarebbe appunto un sogno che i miei bambini giocassero con me”.

Ore 11.20 – Quale è stata la partita più difficile? “Non ci sono partite facili, sono tutte difficili. Bisogna giocare tutte le gare bene, concentrati e poi le cose possono diventare più semplici”, la risposta di Konko. Poi una domanda molto intelligente di un altro giovane fan. Come ti sei trovato con i ‘buu’ razzisti? “Sono cose brutte, è un argomento molto serio, sopratutto nello sport. Ci sono, molto meno, ma ci sono ancora infatti ora ci sono molti appelli contro questa piaga. Lo sport è fatto per tutti. A me è capitato, ma non mi importa perchè io penso a giocare e sono concentrato. Anche io faccio un appello contro il razzismo.”

Ore 11.10 – Un piccolo tifoso chiede a Crecco che emozione è stata la vittoria della Coppa Italia. “E’ stata incredibile e non mi aspettavo di provare qualcosa del genere. Spero di viverne altre.”

Ore 11.03 – Prende parola il team menager Maurizio Manzini: “Siamo sempre molto contenti di ricevere questi inviti, vi vogliamo mandare un messaggio: vi preparate ad entrare nella vita che non è facile. C’è competizione per raggiungere degli obiettivi ed è naturale. Bisogna sempre competere per il successo, ma abbiate avversari e non nemici nel rispetto del fair paly”.

Ore 11 – Viene presentata la società biancoceleste: “E’ una realtà solida a livello calcistico, ma è attiva anche in numerosi altri sport”. Le parole del preside.

Ore 10.57 – Ovviamente immancabile la presenza dell’aquila biancoceleste Olympia.

Ore 10.50 – Arrivano quattro calciatori: Perea, Anderson, Crecco e Konko.

lazio nelle scuole konko perea anderson crecco

Ore 10.35 – Si attende per le 11 l’arrivo dei giocatori biancocelesti.

scuola media toscanini lazio nelle scuole

LAZIONEWS.EU SEGUE L’EVENTO IN TEMPO REALE DALLA SCUOLA MEDIA TOSCANINI CON Francesco PAGLIARO

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.