NOTIZIE LAZIO – Lazio-Roma: una sfida che mette in palio la Champions. Le due formazioni, infatti, si stanno contendendo il secondo posto, quindi l’accesso diretto alla massima competizione internazionale. Una sfida che il tecnico biancoceleste, Stefano Pioli, presenta in conferenza stampa domenica 24 maggio alle ore 16:00, presso il Centro Sportivo di Formello.

Il derby di domani vale una stagione?
“Si sarà fondamentale, abbiamo fatto di tutto per arrivare a questo punto. Ci siamo preparati benissimo, abbiamo recuperato la delusione di mercoledì sia fisicamente che mentalmente. Siamo concentrati e determinati, pronti a dare il massimo”.

Cambia qualcosa la sconfitta del Napoli?
“No perché è quando ti metti a fare calcoli che vai in difficoltà. Noi il derby vogliamo vincerlo”.

Scorie della sconfitta di Coppa Italia?
“La squadra sta bene, ha grandi motivazioni e le fatiche di Coppa sono superate. Domani ci presentiamo nel migllior modo possibile. L’aver affrontato alla pari la Juve non solo ci dà più consapevolezza, ma era una settimana decisiva e l’abbiamo cominciata bene con la Samp, poi mercoledì ovvio avremmo meritato un altro risultato”.

Come si vince questo derby?
“Servirà tutto, la miglior partita a livello tecnico, una squadra compatta e presente, serve lo spirito con testa e cuore. Sono sicuro che li metteremo anche domani”.

Quale errore non bisognerà commettere?
“Dobbiamo essere squadra e stare dentro la partita. Attaccare e difendere da squadra”.

Il secondo posto lo merita di più la Lazio o la Roma?
“Lo meriterà chi arriverà prima, la classifica dopo 38 giornate non è bugiarda, vogliamo sfruttare la possibilità di tornare al secondo posto”.

Biglia?
“Ieri ha lavorato con noi, stava abbastanza bene, se oggi confermerà le sensazioni di ieri può essere che parta dall’inizio”.

C’è il rischio che questa consapevolezza di essere forti faccia arrivare la squadra troppo sicura?
“Fino a una settimana fa davano tutti favorito il Napoli, ora vediamo tutti com’è la classifica. Domani abbiamo un avversario motivato, sarà una partita difficile, il derby è sempre un derby. Noi dobbiamo essere convinti delle nostre possibilità, ci siamo preparati per superare le difficoltà, la Roma ha punti forti ma anche punti deboli e dovremo colpirli lì”.

Pensa di giocare come all’andata?
“Ogni partita è una storia a sé, abbiamo provato diverse soluzioni per colpire i punti deboli della Roma e per mettere in mostra le nostre qualità. Lavoriamo per questo”.

Che Roma si aspetta?
“Ora devo solo dare convinzione, forza alla mia squadra senza preoccuparci dell’avversario. Abbiamo cercato sempre di preparaci al massimo tecnicamente e fisicamente. La Roma ha qualità, è competitiva e sarà motivata. Sarà una partita molto combattuta ed equilibrata, ma noi vogliamo avere la consapevolezza di poter affrontare una squadra così forte”.

Mauri?
“E’ concentrato, attento. Tutti vorrebbero giocare il derby, io l’ho già decisa la formazione e la comunicherò domani ai giocatori. Tutte le partite ci hanno insegnato qualcosa, dal derby d’andata possiamo ottenere dei miglioramenti”.

E’ il momento di Djordjevic? Gentiletti ancora in campo?
“Potremmo vedere qualsiasi cosa. Djordjevic sta meglio, Gentiletti è uscito bene, si è allenato ed è in buone condizioni. Metteremo in campo la miglior formazione”.

Mercoledì è mancata astuzia o cattiveria? E sulle voci che insinuano un pareggio annunciato?
“Noi giochiamo, abbiamo sempre interpretato la partita per vincere, vogliamo arrivare al massimo in questo campionato. E’ un appuntamento fondamentale, ho fiducia nei miei giocatori, siamo in fiducia e motivati. Poi quando giochi così bene e non vinci come mercoledì è ovvio che potevamo fare meglio qualcosa, magari con più determinazione e fortuna. La squadra lo sa ma sappiamo anche che se giochiamo così abbiamo molte più possibilità di vincere”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.