CONTRATTO CALCIATORI. Stendardo:"Senza firma non si gioca".

Pubblicato 
mercoledì, 24/08/2011
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: < 1 minuto

Guglielmo Stendardo, rappresentante dei calciatori della Lazio, ha ribadito, al termine della riunione tra Lega e Aic, che senza l'accordo non si giocherà la prima giornata di campionato in programma domenica...

(foto Getty Images)

Intercettato dai microfoni di Sky Sport in merito alla trattativa per la firma sul contratto collettivo, Guglielmo Stendardo ha dichiarato: "Per noi calciatori lo sciopero non è una questione economica, ma per dignità personale. Volevamo firmare l'accordo collettivo. Mancava solo il punto che garantisse a tutti di allenarsi con gruppo. Si potrebbero allestire rose limitate per non lasciare i giocatori fuori dai gruppi troppo numerosi". Lo stopper napoletano sente molto la questione: "Se non dovesse arrivare la firma, devo pensare che ci siano altre motivazioni. Nessuno di noi si è opposto al pagamento del contributo di solidarietà, ma ci vuole ragionevolezza". Ma una cose è certa:"Ribadiamo la nostra volontà di non iniziare senza aver firmato l'accordo collettivo".
Questa situazione sembra accomunare Italia e Spagna (dove sono state rinviate le prime due giornate a causa dello sciopero indetto dai calciatori): "Credo che le squadre si alleneranno nonostante lo sciopero, ma non facciamo paragoni con la Spagna".

DANIELE GARGIULO

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram