Restiamo in contatto

NOTIZIE

CONTRATTO COLLETTIVO CALCIATORI. Preziosi:”Lotito non è l’ispiratore di Beretta”, Mezzaroma:”Sarebbe grave se così fosse”.

Nell’edizione odierna de ‘Il Messaggero’, Enrico Preziosi e Massimo Mezzaroma parlano della diatriba tra Lega Calcio e Aic…

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Nell’edizione odierna de ‘Il Messaggero’, Enrico Preziosi e Massimo Mezzaroma parlano della diatriba tra Lega Calcio e Aic…

(foto Getty Images)

Come è noto a tutti, la partenza del campionato è slittata a data a destinarsi a causa del mancato accordo tra Lega Calcio e Assocalciatori sul rinnovo del contratto collettivo. I due punti su cui si sta più dibattendo sono l’art.4 (Contributo di solidarietà) e l’art.7 (La condizione dei fuori rosa). Proprio in riferimento a quest’ultimo, molti pensano che sia il presidente della Lazio, Claudio Lotito, a spingere affinché venga accettato questo punto. Per cercare di capire bene la situazione, ‘Il Messaggero‘ ha intervistato il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, e quello del Siena, Massimo Mezzaroma.

PREZIOSI: “Le polemiche sullo sciopero? Le trovo sconcertanti”.

Alcuni presidenti sembrano avercela con Beretta:Ma lui ha solo preso atto di una votazione: diciotto contro e due a favore. Cosa poteva fare?”.

Lotito è l’ispiratore del numero uno della Lega?:Sono falsità ignobili. Si cerca di screditare un presidente che da anni sta facendo il suo dovere e fornisce a tutti noi un contributo importante in Lega e in Figc. Si vuole delegittimare il presidente della Lega e soprattutto, mettendo in mezzo Lotito, si manca di rispetto a tutti gli altri presidenti che hanno votato contro la proposta di contratto”.

Ci sono presidenti che  sono più importanti di altri?: No, non è vero. Così facendo si alimentano polemiche e alla fine andremo a litigare tra di noi. Mi dispiace che i miei colleghi facciano polemiche attraverso i media e invece quando si trovano nelle sedi opportune per discutere stiano in silenzio. Per questo, ad esempio, trovo assurda la posizione di Cellino che attacca Beretta”.

MEZZAROMA:  Non si gioca per colpa di Lotito e Beretta?:Se così fosse, sarebbe gravissimo. E sarei il primo a denunciarlo. Se tutto fosse nelle mani di uno o due, gli altri farebbero la figura degli idioti”.

Lotito secondo lei dovrebbe lasciare il posto in Consiglio federale?:Non è certo una novità che Lotito non abbia buoni rapporti con la Figc”.

Nemmeno con il Coni?:Con quello che è successo tra lui e Petrucci, direi proprio di no”.

È in atto una guerra di potere, insomma.Se non si cambiano gli interlocutori, la conversazione comincia a diventare sterile. E non si va avanti”.

Come si arriva all’accordo sul contratto collettivo?Ci vuole senso di responsabilità e soprattutto bisognerà abbassare i toni della polemica”.

Tornerete presto in campo?Mi auguro di sì. Siamo fermi a un anno fa. Ma si dovrà giocare prima o poi. Per noi non è una buona pubblicità, visto che è l’anno in cui dobbiamo rinegoziare l´accordo per i diritti tv”.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati