CALCIOMERCATO

Coronavirus, Pedro Troglio: “Il calcio si sarebbe dovuto fermare subito ovunque”

- Advertisement -
Tempo di lettura: < 1 minuto

PEDRO TROGLIO CORONA VIRUS – Tutto il mondo del calcio sta combattendo ormai da tempo l’emergenza Coronavirus. L’ex Lazio Pedro Troglio, oggi allenatore in Honduras dell’Olimpia, si è espresso così riguardo l’argomento ai microfoni della trasmissione El Litoral.

Le parole di Pedro Troglio sull’emergenza Coronavirus

“Il calcio avrebbe dovuto fermarsi ovunque nel momento in cui hanno sospeso i campionati in Europa. Non continuare un’altra settimana. Ora dobbiamo aspettare il momento giusto in cui il mondo tornerà alla normalità: fino a quel momento, dimentichiamoci del calcio. In Honduras siamo nella seconda settimana del coprifuoco. Qui è tutto chiuso, i supermercati aprono una volta alla settimana. La situazione è difficile per tutti. Mia figlia e il suo ragazzo hanno alcuni sintomi, ma sono ben curati. Quando vedi che non puoi andare a seppellire un parente o visitarlo in clinica, ti accorgi della grandezza degli eventi. Ricostruire l’Italia sarà molto difficile. Ma tutti devono cambiare. Dovremo cambiare abitudini”. 

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI