Serie-A-pallone-Lazionews-Lapresse
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS SERIE A – Il Covid-19 continua ad essere un problema in Italia e in Serie A. A partire da marzo le difficoltà nel massimo campionato calcistico si sono moltiplicate, diventando insostenibili nel periodo del lockdown.

L’impatto del Covid-19 in Serie A

Dall’inizio della pandemia sono più di 120 i calciatori delle squadre risultati positivi al tampone. Un numero non indifferente, se teniamo in considerazione la lista di 25 giocatori, i giovani e i calciatori ceduti all’estero in estate, per un totale di circa 600 atleti. Di conseguenza i dati dimostrano come il 20% del totale è stato vittima del Covid-19. L’impatto del virus in Serie A è notevole se si riflette anche sui tamponi, le assenze per lunghi periodi, i focolai nei club, le quarantene, l’isolamento e le “bolle”. In concomitanza, oltre alla crisi sanitaria c’è da mettere in evidenza quella economica a causa degli stadi chiusi e dai mancati ricavi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.