CORRIERE DELLO SPORT. Lampi di Cisse, Hernanes: stop

Pubblicato 
mercoledì, 04/01/2012
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

CORRIERE DELLO SPORT. Lampi di Cisse, Hernanes: stop

Il francese sembra tornato quello di inizio stagione, affaticamento muscolare per il brasiliano che resta in dubbio per Siena

(getty images)

 

Cisse corre, Hernanes rallenta. Scatti, allunghi, la voglia palpabile di riprendersi la Lazio dell’attaccante francese. Ma sul campo di Formello c’è stato anche lo stop del Profeta, appena rientrato dal Brasile e costretto ieri a svolgere una doppia seduta di lavoro differenziato per un affaticamento muscolare agli adduttori della coscia destra. E’ in dubbio per Siena? «Vediamo» ha risposto uscendo dalla Paideia, dove era stato alle 9 di mattina per sottoporsi agli esami clinici di controllo. Non si tratta di un infortunio preoccupante ma le condizioni di Hernanes verranno monitorate giorno per giorno e neppure sono state fatte previsioni per Siena. Forse poteva essere gestito meglio il suo ritorno a Formello: è sceso dall’aereo alle 9 di lunedì mattina e poche ore dopo ha sostenuto l’intero allenamento con la squadra. Ieri è spuntato l’affaticamento che rischia di fargli perdere il Siena, considerando che i sudamericani dopo Natale erano ancora in vacanza. 
Se Hernanes ieri ha svolto un allenamento differenziato, Matuzalem e Dias non si sono ancora ripresentati a Formello. Torneranno oggi alle prese con problemi logistici che hanno impedito ad entrambi di aggregarsi prima alla squadra. Almeno sul campo sta dando buoni segnali Cisse. Sembra stia passando dalle parole ai fatti. S’era allenato in solitudine a Natale, sta crescendo la sua condizione fisica. A Formello lo hanno rivisto irresistibile negli scatti e negli allunghi come non succedeva da mesi e finalmente motivato. Segnali importanti, che indurranno Reja a dargli fiducia e un posto da titolare a Siena.  Tanto per non farsi mancare niente, è in dubbio anche Konko. Lavoro differenziato anche ieri. Avverte un fastidio al polpaccio. O torna subito a forzare i ritmi in allenamento oppure è logico escluderlo dalla probabile formazione per Siena. Dopo le vacanze, non s’è quasi mai allenato con la squadra e mancano tre giorni alla partita. Dovrà, invece, scegliere Reja sul portiere, Marchetti ha appena recuperato dallo stiramento riportato a Lecce l’11 dicembre. Sta bene e ha superato gli esami clinici di controllo eseguiti ieri mattina alla Paideia. Da due giorni si allena a Formello, verrà valutata la reazione allo sforzo e poi il tecnico friulano prenderà una decisione, sapendo che può contare su Albano Bizzarri, decisivo con il Chievo. La sensazione: l’argentino potrebbe essere confermato titolare, ma il ballottaggio resta aperto.

Reja vorrebbe ripartire con il 4-3-1-2 ma le incertezze relative a Hernanes lo hanno convinto a ripensare la Lazio con un più logico 4-4-2. Così ha provato a Formello: linea difensiva formata da Scaloni, Biava, Stankevicius e Radu. Cana e Ledesma davanti alla difesa, Sculli largo a destra, Lulic sul versante opposto, Cisse e Klose in attacco. Gonzalez e Rocchi le prime alternative. Matuzalem, da oggi a Formello, verso la panchina. Dias chissà. La formazione sembra fatta.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram