NOTIZIE LAZIO – Il sogno dell’Alessandria spera ancora in un miracolo, neanche così irrealizzabile in fondo. Un solo del Milan, nella semifinale di andata della Coppa Italia, lascia il lumino acceso per la squadra da favola della Lega Pro: “Questa è la nostra vittoria, una squadra così che arriva in semifinale di Coppa Italia, tra e prime quattro in Italia. Il risultato è ancora in bilico, non è finita. Andremo a giocarcela a San Siro”. Ormai si sa, a guidare l’impresa c’è un ex laziale come Angelo Gregucci. Che mentre sogna con i piemontesi non dimentica di dire la sua sulla Lazio: “Secondo me, il problema, se così vogliamo chiamarlo, risale a quest’estate, quando non è stata cavalcata l’onda del successo. Ricordo un Centro Sportivo di Formello alle tre di notte pieno di tifosi che festeggiavano con la squadra l’accesso in Europa – racconta a Lazio Style Radio – Ricordo anche una finale di Coppa Italia fattibile ancora di più la Supercoppa, in quella gara non è stata interpretata bene la Juventus estiva, non in forma e con l’assenza di tre capisaldi, a partire da Pirlo”. Ma Gregucci punta tutto su Pioli: “La Lazio doveva spingere, e sfondare, la porta dell’Europa che conta, la Champions è la manifestazione per eccellenza, sia per denaro che per visibilità. Dovevamo entrare, e potevamo, nella fase a gironi, il Leverkusen era alla nostra portata. Da lì, siamo saliti sull’altalena, alternando prestazioni buone a prestazioni meno buone, ma abbiamo un allenatore bravo, equilibrato e molto intelligente, dobbiamo poggiarci a lui. Pioli potrà portarci fuori dalle secche e farci fare un ottimo campionato”. E ora l’Udinese, nuovo banco di prova per testare le ambizioni biancocelesti: “Mi aspetto che la Lazio possa andare a Udine, è più forte tecnicamente dell’avversario e giocare una gara di spessore, tecnica e qualità. La Lazio può farlo, può ricreare l’onda per poi ricavalcarla. Abbiamo qualità e personalità per rifare una grande partita e portare a casa la vittoria”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.