Serie-A-pallone-Lazionews-Lapresse
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

DIRITTI TV SERIE A – Nei giorni passati è stato ufficializzato l’accordo tra Tim e Dazn nel caso in cui quest’ultima si riuscisse ad aggiudicare i diritti tv della Serie A nel triennio 2021-2024. Per questo motivo, l’amministratore delegato di Sky, Maximo Ibarra, ha scritto una lettera alla Lega e ai 20 presidenti in cui dice la sua sull’impatto che potrebbe avere tale accordo sulla concorrenza.

Diritti tv, la lettera di Ibarra

“Un tale accordo di distribuzione preferenziale, potrebbe generare potenziali criticità concorrenziali e di compatibilità con la Legge Melandri. Nell’interesse di milioni di tifosi italiani, siamo convinti che sia estremamente importante che la Serie A venga distribuita su tutte le piattaforme e sul più ampio numero di devices possibile. I tifosi avranno meno scelta, le audience ne soffriranno, con complessiva perdita di valore del prodotto Serie A”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.