CALCIOMERCATO

Euro 2021, questione stadi: l’Italia valuta un’app

- Advertisement -
Tempo di lettura: < 1 minuto
- Advertisement -

EURO 2021 STADI VAIA – Mancano circa due mesi al calcio di inizio degli Europei. La competizione, rinviata già lo scorso anno causa Covid-19, sta già facendo discutere. Il nocciolo della questione resta quella della presenza del pubblico negli stadi. Con Euro 2021 la gente dovrebbe tornare a sedersi sui seggiolini degli stadi, vuoti da più di un anno. Molti paesi, che parteciperanno alla gara, hanno già convalidato il loro piano alla UEFA. Al contrario l’Italia deve ancora far sapere a Nyon se riuscirà a portare il pubblico per le partite inaugurali di Roma. Nelle stesse condizioni anche Bilbao, Monaco e Dublino. La scadenza è il 19 aprile, ma intanto il direttore sanitario dello Spallanzani, sembra aver trovare la soluzione al problema. Ecco le dichiarazioni di Francesco Vaia sulle pagine del Corriere dello Sport.

Francesco Vaia al Corriere dello Sport

“Sono per la riapertura graduale. Con Gravina stiamo pensando ad un app per andare allo stadio con un codice QR così possiamo riportare la gente allo stadio. Dobbiamo portare allo stadio gente che non contagi. Penso che riusciremo”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI