azionews-lazio-luis-alberto-vs-candreva
Tempo di lettura: 2 minuti

FACCIA A FACCIA LUIS ALBERTO CANDREVA – Dopo la sosta delle Nazionali, questo week end la Serie A tonerà in campo non con poche polemiche. L’aumento dei positivi al Covid-19 e la vittoria a tavolino della Juventus contro il Napoli, a cui è stato aggiunto un punto di penalizzazione, sta suscitando malumore tra i club del massimo campionato. Nonostante questo, la Lazio scenderà in campo a Marassi, dove ad aspettarla ci sarà la Sampdoria di Claudio Ranieri. Simone Inzaghi dovrà fare la conta dei giocatori, dati i numerosi infortunati. Non ci saranno Marusic, Lulic, Lazzari, Luiz Felipe, Radu e Bastos. In dubbio Escalante e Pereira con Immobile squalificato. La certezza per il centrocampo si chiama Luis Alberto, che sfiderà colui che gli lasciò il posto in biancoceleste: Antonio Candreva.

Luis Alberto: lo spagnolo che incanta

Luis Alberto approdò alla Lazio nel 2016 proprio per sostituire l’ex Antonio Candreva, che decise di andare all’Inter. Arrivato dal Liverpool, la partenza dello spagnolo fu in sordina. Il primo anno, infatti, disputò solamente 9 gare senza convincere realmente il club. Inzaghi, però, decise di puntare su di lui nella stagione successiva e il “Mago” mostrò tutte le sue qualità, siglando 11 reti in 34 partite. Il numero 10 conquistò il pubblico biancoceleste a suon di giocate. Lo scorso anno è stato uno dei calciatori più decisivi in casa Lazio ed il tecnico piacentino non rinuncia mai alla sua fantasia. Sfruttato come trequartista o mezzala nel centrocampo a 3, nella passata stagione ha fornito ai suoi compagni 15 assist, oltre ad aver siglato 6 reti. In queste prime 3 gare il tecnico lo ha schierato sempre titolare e farà altrettanto nella sfida contro la Sampdoria, dove i giocatori saranno davvero contati. Nel complesso, Luis Alberto ha segnato ben 26 gol con l’aquila sul petto, incantando le il pubblico con giocate superlative. Fino ad ora non è riuscito a mettere lo zampino nelle reti biancocelesti, ma tutti si aspettano giocate decisive da lui già a partire da sabato.

Antonio Candreva: corsa e cuore per l’ex biancoceleste

Antonio Candreva ha vestito la maglia della Lazio per ben 4 anni e mezzo. Arrivato in biancoceleste durante la sessione di mercato invernale della stagione 2011-2012, il suo approdo non convinse immediatamente la piazza biancoceleste per il passato da romanista, da lui successivamente smentito. Dotato di grande corsa, con la Lazio ritrovò anche la nazionale italiana. In biancoceleste ha collezionato 192 presenza e 45 gol, risultando spesso decisivo. Considerato uno degli eroi del 26 maggio, proprio con le prestazioni disputate nei derby è riuscito nel tempo a conquistare la società e i tifosi biancocelesti. Candreva lasciò la Lazio nel 2016, destinazione Inter. Con il club milanese ha collezionato 18 gol in 151 presenze, non mostrando tutte le qualità emerse con l’aquila sul petto. Quest’anno è volato a Genova, direzione Sampdoria. Considerato uno dei migliori acquisti dei blucerchiati, il classe ’87 ha già 1 assist all’attivo in questa stagione. L’ala destra cercherà di mettere in difficoltà la sua ex squadra con la corsa e la determinazione che lo contraddistinguono.

Giorgia Civita

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.