lazionews-lazio-faccia-a-faccia-milinkovic-kuluseski
Tempo di lettura: 3 minuti

LAZIO JUVENTUS MILINKOVIC KULUSEVSKI – Le chiavi del centrocampo di Lazio e Juventus sono nelle mani di due talenti a tutto tondo. Dominio e fantasia sono i punti di forza di Sergej MilinkovicSavic e Dejan Kulusevski, due instancabili che fanno della loro prestanza fisica l’arma migliore. In questo avvio di stagione, Simone Inzaghi ha avuto solamente conferme dal “sergente”, che ha acquisito una leadership totale nello spogliatoio. Andrea Pirlo, invece, ha potuto ammirare la freschezza della giovane età dello svedese che sta vivendo senza pressioni la sua esperienza in bianconero.

Milinkovic-Savic: il sergente dal cuore biancoceleste

La storia d’amore tra Sergej Milinkovic Savic e la Lazio è sbocciata ancor prima della sigla sul contratto. Il serbo nel 2015 era a Firenze, pronto a firmare con la viola. Ma qualcosa dentro di lui l’ha spinto a rifiutare e in lacrime ha lasciato l’Artemio Franchi con un unico obiettivo: vestire la maglia biancoceleste. Accolto a Roma come un eroe, Sergej è subito entrato nel cuore dei tifosi laziali per i quali ora è un vessillo. Nelle ultime due sessioni di mercato, diverse voci lo hanno accostato alla Juventus, ma il sergente non ne ha voluto sapere e a suon prestazioni ha trascinato la sua Lazio in Champions League. Proprio contro i bianconeri ha trovato uno dei suoi gol più belli da quando è Roma completando la rimonta avviata dalla rete di Luiz Felipe, lo scorso 7 dicembre nella bolgia dello Stadio Olimpico. Inzaghi in questo avvio stagionale non ha mai fatto a meno di “Sergio”, complici anche le numerose defezioni che hanno colpito la squadra capitolina. Con l’aquila sul petto, il sergente si appresta a scendere in campo per la 168ima volta in Serie A, pronto a siglare quella che sarebbe la sua 32ima rete. Per Milinkovic questa è la prima volta in cui si trova già a quota 2 gol dopo appena 6 giornate. La stagione più prolifica da quando è agli ordini del tecnico piacentino risale al 2017-2018, quando il serbo ha totalizzato 12 marcature. Quest’anno ha le carte in regola per fare meglio e anche la partenza avuta con la Nazionale fa ben sperare. Dominio e fantasia restano le armi migliori del 21 biancoceleste pronto, ancora una volta, a prendere per mano il centrocampo.

Kulusevski: lo svedese dal piede caldo

Scegliendo di vestire la maglia della Juventus all’età di 19 anni, Dejan Kulusevski ha dato prova di grande carattere. Le pressioni dell’Allianz Stadium, infatti, si avvertono anche a porte chiuse, ma l’ex Parma non ha avuto timore di sposare il progetto della società bianconera, che aspira alla vittoria della Champions League. Alla corte di Andrea Pirlo, il classe 2000, si è fatto trovare subito pronto e alla prima da titolare ha siglato il suo primo gol con le zebre, aprendo le danze della stagione juventina. Lo scorso campionato ha incantato a suon di dribbling con la maglia del Parma, tanto da spingere Agnelli a puntare con decisione su di lui. E chissà che l’arrivo di Dejan, non abbia fatto desistere il club bianconero dall’affondare il colpo Milinkovic Savic, obiettivo dichiarato della formazione piemontese. Pirlo nelle sue ultime dichiarazioni, dopo la vittoria contro il Ferencvaros, ha sottolineato che “giocare alla Juve è diverso”, facendo intendere che lo svedese ha bisogno d tempo per entrare a pieno regime negli schemi della Vecchia Signora. I numeri della passata stagione, però, fanno ben sperare. Con la formazione emiliana Kulusevski ha totalizzato 36 presenze, 10 reti e 9 assist, mettendo lo zampino in 19 gol su 56 realizzati dai gialloblù. Con la Svezia, invece, ha già disputato 5 gare, di cui 3 in questo avvio stagionale. L’esclusione in Champions League potrebbe essere l’occasione per lo svedese di partire titolare contro la Lazio. Pirlo sta ancora cercando la quadra del cerchio e la freschezza del classe 2000 potrebbe rivelarsi un buon punto di partenza.

Giorgia Civita

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.