CALCIOMERCATO

FOCUS Napoli, con la Lazio senza Insigne e Mertens. Ma Lozano è tornato ai suoi livelli

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti

FOCUS AVVERSARIA NAPOLI – Il calendario serrato che sta affrontando la Lazio, anche a causa degli impegni in Champions League, sta prosciugando le energie degli uomini biancocelesti. Gli ultimi risultati parlano chiaro. I soli 4 punti collezionati contro Udinese, Spezia, Verona e Benevento, sono sintomo di una squadra stanca che ha bisogno di recuperare le forze. Ma i ragazzi di Simone Inzaghi sono chiamati a stringere i denti, perché prima della sosta natalizia ci sono da giocare ancora due grandi partite. La prima si disputa domenica 20 dicembre alle 20:45 allo stadio Olimpico contro il Napoli. Uno scontro diretto che la Lazio deve cercare di vincere per riavvicinarsi alle zone alte della classifica.

Napoli, la forza della squadra partenopea

Il Napoli è senza dubbio una delle squadre più forti di questa Serie A. Gli azzurri vantano uno dei migliori attacchi del campionato e togliendo i tre gol subìti dovuti alla sconfitta a tavolino contro la Juventus, sarebbero anche la miglior difesa. D’altronde, la rosa di cui dispone il mister Gennaro Gattuso è di assoluta qualità. Manolas e Koulibaly garantiscono una grande solidità difensiva, che permette ai giocatori di maggior talento di esprimersi liberamente in fase offensiva, dando così del filo da torcere agli avversari. Il tridente formato da Insigne, Mertens e Lozano fa paura ed è molto difficile da arginare. In questa prima parte di campionato, infatti, i tre attaccanti hanno collezionato insieme 14 gol e 10 assist. Il capitano partenopeo ed il belga, però, non ci saranno. Il primo per squalifica, il secondo per un’infortunio alla caviglia rimediato contro l’Inter. Ma le risorse del Napoli sono molte. Infatti Politano, che probabilmente giocherà titolare, con le sue giocate e i suoi dribbling è un cliente scomodo per tutti.

La rinascita di Lozano

Se oggi il Napoli è una delle squadre più temibili del campionato è anche merito del mister Gennaro Gattuso. Il tecnico è subentrato a Carlo Ancelotti la scorsa stagione alla sedicesima giornata quando niente andava nel verso giusto. Ma in poco tempo è riuscito a dare coraggio al gruppo fino a portarlo alla vittoria della Coppa Italia. Uno dei meriti dell’ex allenatore del Milan è stato quello di aver saputo lavorare bene sulla testa di alcuni giocatori, in particolare su Hirving Lozano. Per l’attaccante proveniente dal Psv Eindhoven è stato fatto un investimento molto importante da parte del club partenopeo, ma nella sua prima stagione italiana non ha inciso. Quest’anno, sotto la guida di Gattuso, è letteralmente rinato e ha fatto la differenza in diverse partite. La Lazio è avvisata. Per vincere questa sfida avrà bisogno di andare oltre la stanchezza e di sfruttare al massimo le occasioni che le capiteranno.

Emanuele Castellucci

Pubblicato il 16/12/2020

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI