Restiamo in contatto

APPROFONDIMENTI

FOCUS Numeri e curiosità Lazio-Club Brugge: partita decisiva per l’approdo agli ottavi di finale di Champions League

Pubblicato

il

lazionews-spezia-lazio-milinkovic-savic-alberto-luis-marusic-pereira-radu-esultanza
Tempo di lettura: 2 minuti

NUMERI E CURIOSITA’ LAZIO CLUB BRUGGE – La Lazio martedì 8 dicembre alle ore 18:55 dovrà affrontare una delle sfide più importanti della stagione. La gara contro il Club Brugge, infatti, sarà il crocevia fondamentale per il prosieguo in Champions League. Non ci saranno mezze misure: o dentro o fuori. La classifica del girone F parla chiaro, in prima posizione c’è il Borussia Dortmund a quota 10, in seconda la Lazio con 9 punti, seguono Club Brugge a 7 e Zenit a 1. Dopo la prestazione convincente in casa del Borussia Dortmund, i capitolini devono compiere l’ultimo sforzo per approdare agli ottavi di finale.

I numeri del Club Brugge

Il Club Brugge è il campione in carica dell’anomala Pro League 2019-2020. Infatti, la stagione iniziata il 26 luglio 2019, si è conclusa anticipatamente il 15 maggio 2020 a causa dell’emergenza legata al Covid-19. Per questo motivo, non è stato possibile disputare i play-off per l’assegnazione del titolo e la squadra di Bruges è stata dichiarata campione di Belgio per la sedicesima volta nella sua storia. La banda di Clement ha totalizzato 70 punti in 29 partite, staccando la seconda di ben 15 lunghezze. Anche in questo avvio stagionale, la squadra si trova comunque ai vertici della classifica: infatti, è seconda dopo 15 giornate con ben 30 punti. Davanti a lei c’è solo il Genk a quota 31. Anche in Champions League l’impatto è stato notevole, se considerato che la formazione belga era in quarta fascia. Ad una giornata dalla conclusione del girone, invece, i ragazzi di Bruges hanno la possibilità di giocarsi la qualificazione in casa della Lazio.

La Lazio alla ricerca della gloria

Dopo una partenza in campionato poco convincente, la Lazio sembra aver ritrovato un po’ di serenità. La brutta battuta d’arresto contro l’Udinese è stata assorbita dalla grande prestazione contro il Borussia Dortmund e dalla vittoria contro lo Spezia. I biancocelesti hanno l’occasione di raggiungere un traguardo che farebbe sognare tutti i supporters. Infatti, i capitolini non si qualificano da 20 anni agli ottavi di finale. Nell’ultima apparizione in Champions League nel 2007 è arrivata una sola vittoria in tutto il girone. La partita in questione era Lazio-Werder Brema, valida per la quarta giornata, e vinta dai padroni di casa per 2-1 con la doppietta di Tommaso Rocchi. Oltre a quella, la Lazio ha racimolato altri due pareggi che le hanno fatto chiudere il girone in ultima posizione, a quota 5 punti. Questa volta le premesse per fare bene ci sono tutte e i ragazzi di Inzaghi non devono farsi sfuggire un’occasione del genere. A trascinare la squadra ci sarà senza dubbio Ciro Immobile, che insegue Silvio Piola. Il numero 17, a quota 135, ha le carte in regola per raggiungere l’attuale miglior bomber della storia biancoceleste a quota 149 già in questa stagione.

Giorgia Civita
Pubblicato il 07/12/2020

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *