LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

NUMERI CURIOSITA’ ZENIT LAZIO – Dopo la rocambolesca vittoria per 4 a 3 contro il Torino in campionato, la Lazio torna a concentrare le proprie energie in Champions League. La squadra di Simone Inzaghi è chiamata ad affrontare l’impegnativa trasferta in Russia contro lo Zenit San Pietroburgo. Nonostante fosse una delle favorite a passare il turno, la compagine allenata da Semak si ritrova all’ultimo posto del gruppo F con zero punti. In campionato, però, l’andamento dei russi è completamente diverso. Infatti, lo Zenit è secondo in classifica, insieme allo Spartak Mosca, a -1 dalla capolista CSKA Mosca dopo 13 giornate. La vittoria contro il Khimki per 2 a 0, inoltre, ha alimentato la voglia della squadra di San Pietroburgo di trovare il primo successo in Europa. La Lazio, invece, ha tutte le intenzioni di confermarsi leader del girone e fare un passo in avanti verso la qualificazione agli ottavi di finale.

Reina, in campo con lo Zenit per la presenza numero 173 nelle competizioni Uefa

La partita tra Zenit e Lazio, oltre ad essere una gara importante per gli equilibri del gruppo F, è anche un match speciale per Pepe Reina. Il portiere biancoceleste, infatti, è a quota 172 presenze nelle competizioni Uefa. Qualora dovesse giocare, lo spagnolo raggiungerebbe al quarto posto il connazionale Xavi. Un traguardo prestigioso per l’ex estremo difensore di Liverpool e Napoli, che all’età di 38 anni è ancora in grado di competere ai massimi livelli. A guidare questa particolare classifica è Iker Casillas con ben 188 presenze, segue Cristiano Ronaldo con 178 e Paolo Maldini a quota 174.

Lazio, nessun precedente con lo Zenit. E contro le squadre russe non ha mai perso

Nella loro storia Zenit e Lazio non si sono mai incontrate, ma ci sono quattro precedenti in Champions League tra la squadra di San Pietroburgo e le compagini italiane. I russi hanno collezionato un pareggio, due sconfitte e una sola vittoria contro il Milan a San Siro nel dicembre del 2012. Come lo Zenit, anche i biancocelesti hanno affrontato delle squadre provenienti dal Paese della prossima rivale. I risultati sono estremamente a favore della Lazio. I capitolini, infatti, nelle maggiori competizioni europee, sono imbattuti con i team russi. Su quattro partite hanno ottenuto una vittoria e un pareggio contro il Rotor Volgograd in Coppa Uefa nel 1997 e due pareggi con il Lokomotiv Mosca nel 1999 in Coppa delle Coppe.

Emanuele Castellucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.