lazionews-spezia-vincenzo-italiano
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

FOCUS AVVERSARIA SPEZIA – Quella contro l’Udinese è stata una vittoria importantissima per la Lazio, che continua la sua corsa al quarto posto. La squadra di Simone Inzaghi, inoltre, vendica la sconfitta dell’andata. Adesso sono rimaste solo dieci giornate da giocare. Dieci finali in cui i biancocelesti dovranno mettere tutte le energie possibili per raggiungere il proprio obiettivo, la Champions League. La prima sfida è contro un’altra formazione bianconera, lo Spezia. Gli Aquilotti sono attesi allo stadio Olimpico sabato 3 aprile alle 15. La compagine allenata da Italiano è appena quindicesima in classifica con 29 punti e vuole conquistare una vittoria per salvarsi il prima possibile.

Spezia, il gioco di Italiano

La posizione in classifica dello Spezia, però, non deve far abbassare la guardia alla Lazio. Nel corso della stagione, i bianconeri hanno sviluppato un bel gioco molto efficace, riuscendo anche a battere il Milan per 2 a 0. Il merito è da attribuire senz’altro all’allenatore Vincenzo Italiano. I suoi ragazzi scendono in campo con un 4-3-3, che varia in base all’avversario. Nella sua idea di costruzione, i terzini hanno un ruolo fondamentale. Gli esterni bassi, infatti, insieme al mediano, sono i veri registi della squadra e toccano tantissimi palloni. Gli attaccanti, invece, partono molto vicini e ricercano la profondità e gli spazi tra le linee, creando molti problemi alle retroguardie avversarie. Tutto questo è impreziosito da una fase difensiva caratterizzata da un pressing molto alto e aggressivo, che fa dello Spezia una squadra moderna e soprattutto temibile.

Nzola, l’arma in più dello Spezia

Nell’ottimo gioco corale dello Spezia, c’è un giocatore che si distingue particolarmente. Si tratta di M’Bala Nzola, attaccante mancino della nazionale angolana. Il centravanti è il miglior marcatore della squadra con ben 9 reti in 18 partite. La sua prima parte di campionato è stata straordinaria e ha permesso ai suoi di ottenere diversi punti in classifica. Tra le sue vittime c’è anche la Lazio, alla quale ha segnato nella gara di andata. Il suo inizio di 2021 è stato difficile a causa di alcuni infortuni che lo hanno tenuto fuori per molto tempo. Tuttavia, in questa pausa per le nazionali ha recuperato la forma. A testimoniarlo sono i 90 minuti giocati con la maglia dell’Angola il 25 marzo, nel match valido per le qualificazioni alla prossima Coppa d’Africa. Anche contro la Lazio il classe ’96 dovrebbe essere protagonista. I biancocelesti dovranno scendere in campo con la giusta concentrazione se vogliono vincere la partita.

Emanuele Castellucci

Pubblicato il 29/03/2021

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.