lazionews-lazio-gravina-gabriele
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

GRAVINA INTERVISTA EURO2020 – C’è sempre grande incertezza sull’effettivo svolgimento di Euro 2020, il campionato europeo per le nazionali previsto per quest’estate. Da risolvere infatti c’è anche il problema dei campionati di club attualmente fermi. Il presidente della FIGC Gravina si è già espresso a riguardo affermando che le decisioni andranno prese in fretta, ed è tornato sull’argomento durante la trasmissione Sport Mediaset XXL. Martedì ci sarà un incontro indetto dalla Uefa con tutte le 55 Federazioni europee. Ecco le sue parole.

Le parole di Gravina

“Proporremo alla UEFA di soprassedere alla disputa dell’Europeo per portare a termine i campionati: riteniamo che sia più giusto e più corretto dare l’esatta definizione a tanti sacrifici, impegni, investimenti portati avanti dalle nostre società. L’Italia e’ due settimane avanti rispetto alle altre nazioni, quindi ciò che riusciremo a programmare noi oggi per gli altri sarà complicato, perché non hanno ancora l’esatta dimensione del problema. Noi vogliamo completare i campionati ed e’ chiaro che la discriminante e’ la presenza dell’Europeo, un evento sul quale anche noi abbiamo investito tante energie e sacrifici. Martedì affronteremo questo tema”

L’ipotesi per concludere i campionati

“Noi abbiamo ipotizzato una deadline al 30 giugno ma non escluderei neppure la possibilità di avere una leggera proroga con l’adozione di provvedimenti urgenti sia sotto il profilo sportivo che governativo. Dobbiamo lavorare su questa ipotesi di calendario, senza dimenticare che oltre alla Serie A abbiamo altri campionati che devono avere la loro definizione. E non dobbiamo trascurare l’idea del completamento delle competizioni internazionali, Champions ed Europa League”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.