lazionews-lazio-gabriele-gravina-FIGC
Lapresse
Tempo di lettura: 2 minuti

GRAVINA NAZIONALE MANCINI – La Nazionale italiana continua a sviluppare un ottimo calcio, seguito da straordinari risultati. Gli Azzurri sono riusciti a strappare il pass per la fase finale di Nations League e si giocherà il titolo con Francia, Spagna e Belgio. Al termine dell’ultima partita con la Bosnia è intervenuto ai microfoni di Rai Sport Gabriele Gravina. Ecco le parole del presidente della Figc sull’Italia.

Gravina sulla Nazionale

“La Nazionale ha dimostrato ancora una volta di essere un grande collante per il nostro Paese, sotto il profilo della grande capacità di aggregazione. Questi ragazzi suscitano grande entusiasmo, meritano un grande plauso. Abbiamo creato una macchina perfetta, ognuno svolge il suo compito con grande attaccamento. Mi fa piacere quando sento parlare di una grande bella famiglia. La Nazionale simbolo del calcio italiano? È un’organizzazione di grandi professionalità, credo stia dando grande soddisfazione ai tifosi”.

Il tetto salariale

“In Spagna c’era già, non lo stanno inserendo ora. Adesso si sono accorti che l’oscillazione, con la carenza di ricavi, è intorno al 40%. Stanno cercando qualche rimedio. Anche noi dobbiamo fare riflessioni, ma richiedono approfondimento. Come rinunciare alle Nazionali? Abbiamo avuto grande flessibilità, alcuni calciatori sono stati comprati con due giorni di ritardo, c’è grande senso di responsabilità all’interno della Federazione. Mancini conosce le tensioni che possono esistere nei rapporti tra società e Nazionale. Noi sappiamo che tipo di lavoro sta svolgendo l’Italia a favore dei club più piccoli, soprattutto in termini di visibilità”.

Il ct Roberto Mancini

“È una persona straordinaria, sappiamo che ha una grande sensibilità, toccherà poi a lui prendere la decisione. L’amore che nutre per questi ragazzi lo legherà ancora per molto tempo a questa Nazionale.

Il percorso in Nations League

“Ho sempre creduto in questo percorso, in questo progetto. Ho creduto nella dedizione di Mancini e nel riscontro che la squadra ha dato in ogni appuntamento. I numeri danno ragione a questo lavoro. Tra le prime 30 squadre del ranking mondiale, l’Italia è quella che negli ultimi due anni ha fatto il punteggio più alto in assoluto e soprattutto guadagnato delle posizioni. Sono numeri straordinari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.